Vellutata di zucca e mandorle

Vellutata di zucca e mandorle gluten free e senza lattosio presentata in un vecchio pentolino di rame adagiato su un tagliere di legno con la zucca arancione sullo sfondo

La vellutata di zucca e mandorle è un comfort food pedelicato e gustoso grazie alla presenza della mandorle.

VELLUTATA DI ZUCCA E MANDORLE: L’IDEALE PER CONTRASTARE IL FREDDO POLARE

Il freddo polare che ha colpito la capitale è anomalo per la mia città, ci sono temperature minime al di sotto dello zero in quasi tutti i quartieri.

In alcuni si sono addirittura raggiunti -5.4 gradi, non è mia intenzione fare il (fù) Bernacca della situazione ma vedere questi numeri negativi nella colonnina del meteo mi affligge molto.

Sarà che sono nata a giugno per cui il mio habitat naturale è un clima caldo, o nella peggiore delle ipotesi mite, quindi mal tollero questo freddo e anelo l’arrivo della primavera contando i giorni (ahimè lontani) al suo arrivo.

La cosa è ancor più comprensibile tenuto conto che mi dirigo al lavoro in scooter per via del traffico più che delle distanze che altrimenti mi renderebbe prigioniera per ore prima di rincasare, così quando arrivo intirizzita dal freddo un piatto caldo è ciò che mi ristora.

In questi casi la vellutata di zucca e mandorle è l’ideale: calda, buona e persino ricca di nutrienti se si aggiunge la frutta secca.

Dopo aver sperimentato le nocciole nella vellutata di zucchine, i semi di zucca in quella di cavolo viola ho pensato infatti alle mandorle da abbinare alla zucca e anche questo accostamento è stato un ottimo risultato.

Adoro il contrasto della purea dalla consistenza vellutata con il croccante della frutta secca.

UNA RICETTA GLUTEN e DAIRY FREE

E’ un piatto light essendo privo della patata e più delicato avendo utilizzato lo scalogno al posto della cipolla.

Per altro è gluten free e dairy free vista l’assenza di formaggi è quindi l’ideale per molti come piatto per la dieta detox post-abbuffate.

Ciò nonostante è un piatto molto gradevole e consistente essendo impreziosito dalle mandorle.

RICETTA E QUALCHE SUGGERIMENTO

La vellutata di zucca e mandorle è molto facile da fare e non richiede troppo tempo a patto che abbiate già preparato il brodo vegetale.

Se siete donne lavoratrici con poco tempo a disposizione potete anche usare quello preconfezionato, in termini di sapore la ricetta sarà un po’ penalizzata ma sempre buona se la zucca è fresca e qualità.

E’ possibile anche preparare la vellutata in anticipo e scaldarla al momento di essere consumata.

Non vi resta che provarla per scoprire che bontà sia…

Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Una ricetta squisitamente free” di Monica’s Kitchen

Una ricetta squisitamente free
Tempo
45 min
persone quantità
2/3

Ingredienti:

  • 500 g zucca (già pulita)
  • 70 g mandorle spellate
  • 1 scalogno
  • 700 ml brodo vegetale
  • 4 foglie di salvia
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q.b.

Preparazione:

Tritata 50 g di mandorle e  tenetele da parte.

Sminuzzate la cipolla e mettetela ad imbiondire in una casseruola sul fuoco basso.

Nel frattempo tagliate la zucca a cubetti.

Quando la cipolla avrà assunto una consistenza morbida e lievemente dorata aggiungete i cubetti di zucca, fateli insaporire un minuto poi versate 600 ml di brodo vegetale caldo e fate cuocere per 20 minuti coperto con un coperchio.

Aggiungete quindi le mandorle sminuzzate, il restante brodo, il bouquet di salvia, salate (la quantità si sale dipende infatti da quando è saporito il brodo) e fate cuocere altri 15 minuti senza coperchio.

Una volta ultimata la cottura lasciate raffreddare poi con un minipimer (o con un frullatore) riducete il tutto in purea.

Impiattate e servite cosparsa con le restanti mandorle ridotte a lamelle e volendo con un filo di olio.

Vellutata di zucca e mandorle

Siete patiti di zucca? sul blog ci sono molte ricette sfiziose per utilizzarla inserite la parola zucca nel campo search e le troverete tutte

Se ti è piaciuta questa ricetta e non vuoi perdere le prossime metti il like sulla mia pagina   Facebook Cucinaserena o seguimi su Instagram o Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.