Frappe al forno con codette arcobaleno

Frappe al forno light

Frappe al forno con codette arcobaleno, sul filo di lana ma habemus ricetta di carnevale.

Ho scelto un dolce romano, forse non tutti sanno che il Carnevale ebbe origine a nell’antica Roma traendo origine dai Saturnali, in onore di Saturno, Dio della semina e del raccolto.

FRAPPE AL FORNO CON CODETTE ARCOBALENO

La ricetta tradizionale le vorrebbe fritte ma io come sapete non sono una patita del fritto, preferisco sempre mantenere un’alimentazione più leggera.

Ciò non vuol dire rinunciare al gusto ho rielaborato e personalizzato così una vecchia ricetta della Cucina Italiana.

A me piace molto l’accostamento marsala e arancia (geni siculi non mentiscono) e devo dire che da a queste frappe un sapore e un aroma speciale.

Vi consiglio di utilizzare un’arancia biologica preferibilmente siciliana perchè ha una buccia più grossa e maggior odore.

Anche la scelta del marsale è importante, compratene uno di qualità che vi garantirà una persistenza aromatica migliore.

Una volta cotte al forno risulteranno croccanti ma apparentemente asciutte pertanto vi consiglio di spennellarle con una soluzione a base di miele.

Le qualità più indicate sono il millefiori, quello di acacia ma se trovate quello all’arancio sarebbe il top.

Le coodette colorate sono facoltative ma danno un tocco originale e allegro.

Se le fate per i vostri bambini poi li renderete senza meno felici.

LA TRADIZIONE DELLE FRAPPE NEL LAZIO E IN ITALIA

Nel carnevale romano, e nel Lazio, a farla da padrone sono le castagnole e le frappe.

Quest’ultime nell’antica Roma si chiamavano “frictilia“, venivano cotte nel grasso di maiale ed edulcorate con miele.

Questo dolce si diffuse poi nel resto d’Italia dove assunse nomi differenti nelle varie regioni.

Ed è così che in Campania le chiamano chiacchiere, in Molise cunchielli, in Toscana cenci, in Abruzzo cioffe, in Emilia Romagna fiocchetti (mentre a Bologna sfrappole).

Mentre al Nord: in Liguria e Piemonte bugie, in Veneto galani, in Friuli e Trentino grostoli, in Sardegna maraviglias.

NEL RINASCIMENTO LA PRIMA TRACCIA UFFICIALE

Se l’origine romana è acclarata di fatto la prima traccia scritta delle frappe risale al Rinascimento.

Nello specifico al 1560 fu all’interno de “La singolare dottrina” di Domenico Romoli, detto il Panonto, che si parlò di “Per far Frappe”.

Una specialità di Carnevale fatta con farina, uova e zucchero, da cui si ricavava una sfoglia stesa sottile con il mattarello, incisa con tagli paralleli e fritta nello strutto.

Nel settecento, stando all’Apicio Moderno di Francesco Leonardi, quelle che lui chiama Flappe si arricchiscono di burro, diventanto più croccanti, e vino.

I più celebri gastronomi della storia quali Pellegrino Artusi e Ada Boni le chiamavano Cenci il primo e frittelline di carnevale la seconda (forse un richiamo storico all’origine romana) salvo poi dichiarare nel testo che a Roma sono più comunemente chiamate frappe.

LA RICETTA

Spero sempre che troviate interessanti questi excursus sulle origini delle ricette.

Tuttavia se non trovate diletto in questi racconti e volete soltanto mangiare.. ecco la ricetta, non vi resta che tirarvi sul maniche e mettere le mani in pasta..

Frappe al forno con codette arcobaleno
Ingredienti:
  • 300 g di farina 00
  • 50 g di zucchero
  • 60 ml di latte
  • 35 g di burro morbido
  • 20 ml di marsala
  • 2 uova
  • la scorza di 1 arancia bio
  • 1 pizzico di sale
Per decorare:
  • 30 g di miele all’arancio (o millefiori/acacia)
  • 1 cucchiaio di acqua calda
  • codette colorate q.b.
Procedimento:

Sbattete le uova con lo zucchero, il pizzico di sale e il burro morbido in una ciotola.

Aggiungete il liquore, il latte, e continuate a sbattere.

Unite quindi la scorza grattugiata di arancia poi la farina poco alla volta e iniziata a impastare.

Infarinate un piano di lavoro, riversatevi l’impasto e continuate a impastare fino a quando non avrete ottenuto un composto liscio e omegeneo.

Avvolgete l’impasto nella pellicola e mettetelo a riposare in frigorifero per mezz’ora.

Riprendete l’impasto, dividetelo in due e stendetene ciascuno con il mattarello fino a ottenere una sfoglia sottile 2 millimetri.

Con una rotella dentellata (o se non l’avete con un coltello a lama liscia) ricavate delle strisce larghe 1 cm e mezzo e lunghe circa 8 cm.

Pizzicatele nel centro per dargli una forma a fiocco.

Man mano che le fate adagiatele su una leccarda ricoperta di carta forno.

Infornate e fate cuocere nel forno preriscaldato a 190° per 10 minuti, 8 minuti se ventilato.

Verificate la cottura perchè dipenderà sia dal vostro forno che dallo spessore delle frappe.

Io ho utilizzato il forno elettrico multifunzione Cucinello – Beper (di cui vi parlerò in dettaglio prossimamente) che cuoce in modalità ventilata.

In 8 minuti la frappe era perfettamente cotte.

Se necessario prolungate la cottura un paio di minuti al massimo, devono risultare ambrate.

Se voleste acquistarlo vi ricordo il codice sconto Serena10 per usufruire del 10% di sconto sul questo prodotto e su tutto l’assortimento sul sito Beper Home per tutto il 2021.

In una ciotola sciogliete il miele con l’acqua calda.

Passate poi la soluzione ottenuta su tutte le frappe e decorate subito con una pioggia di codette colorate.

Frappe al forno con codette arcobaleno - ricetta light
Procedimento bimby:
  1. Radunate nel boccale tutti gli ingredienti.
  2. Impastate a velocità spiga per 3 minuti.
  3. Avvolgete la pasta nella pellicola e mettetela a riposare per mezz’ora in frigorifero.
  4. Stendete l’impasto a uno spessore di 2 millimetri.
  5. Con una rotella dentellata ricavate le frappe e pizzicatele nel centro.
  6. Adagiate le frappe su una leccarda ricoperta di carta forno.
  7. Fate cuocere in forno preriscaldato a 190° per 10 minuti
  8. In una ciotola mecolate miele e acqua calda e spennelatevi la superficie delle frappe
  9. Decorate con codette colorate fintanto che il miele è ancora umido.

ALTRE RICETTE DI CARNEVALE?

Se cerchi la ricetta della castagnole prova la versione al forno oppure quella al mascarpone (fritte).

Se invece vuoi trovare ricette della altre regioni d’Italia scoprile seguendo questo link.

Frappe al forno con codette arcobaleno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.