Ravanelli arrostiti

Ravanelli arrostiti

I ravanelli arrostiti sono un contorno di stagione originale e con la prerogativa di essere ipocalorico, economico, leggero e saporito.

Che dite scopriamo meglio questo ortaggio!? Continua a leggere l’articolo..

LE PROPRIETA’ DEI RAVANELLI

Benché si trovino tutto l’anno i ravanelli sono tipici della primavera e dell’inizio dell’estate, questa quindi è la stagione più giusta per consumarli.

Anche detti rapanelli, i ravanelli, hanno proprietà depurative sua sul fegato, migliorano infatti la digestione dei grassi, e sui reni poiché favoriscono la diuresi.

Sono nondimeno sedative, contro tosse e bronchite, qualora consumati sotto forma di infusi o decotti.

Un recente studio, inoltre, qualifica i ravanelli come rimedio naturale contro l’ansia.

Ciò per la presenza di vitamine del gruppo B, fra cui l’acido folico, in essi contenute che hanno effetti rilassanti e favoriscono un sonno ristoratore.

RAVAELLI ARROSTITI E GLI USI DEI RAVANELLI IN CUCINA

Non lo crederete ma l’utilizzo dei ravanelli in cucina è versatile.

Per lo più sono consumati crudi in pinzimonio oppure in insalata.

Al riguardo, essendo un po’ amari, il consiglio è lasciarli per un’ora in ammollo prima di consumarli per depotenziare il sapore pungente.

Sono tuttavia buoni anche cotti, come la ricetta che propongo oggi, o in aggiunta a una taglia di carne e verdure miste.

Si possono usare anche le foglie con le quali si possono realizzare, pesto, infusi, decotti oppure si posso mangiare bollite condite con olio e limone.

Io li utilizzo anche come elemento decorativo nelle ricette più sofisticate come il tortino di polenta grigliata con calamaretti affogati al vino e salicornia veneta in cui li ho impiegati a fette sottili dandogli la fattezza di piccole roselline incastonate nel tortino.

RAVANELLI ARROSTITI: LO SPUNTO DELLA RICETTA

La ricetta dei ravanelli arrostiti l’avevo vista su Pinterest e da li mi sono indirizzata al sito di provenienza con la curiosità del risultato e di come fossero fatti.

In realtà la ricetta è molto semplice ed era facilmente intuibile come fosse realizzata ma ciò che mi aveva incuriosito è il fatto che fossero cotti.

Io li avevo sempre mangiati crudi e mai cotti, per questo ho voluto provarli ed essendomi piaciuti ho pensato di proporli sul blog.

Li ritengo un contorno sfizioso e originale da portare in tavola e siccome i contorni sono spesso poco curati sui blog ho dato loro un posto sul mio.

Ravanelli arrostiti nell foto presentati nell teglia del foro messa su un canovaccio

ALTRE RICETTE CON I RAVANELLI?

State cercando altre ricette con i ravanelli?

Provate l’insalata di cetrioli e ravanelli con semi di girasole perfetta per l’estate essendo rifrescante e depurativa oppure l’insalata invernale con finocchi e ravanelli.

Ingredienti per due persone:
  • un mazzetto di ravanelli (circa 10/12 pz)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 limone (succo)
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/4 di cucchiaino di pepe
  • prezzemolo fresco tritato q.b.
Preparazione:

Preriscaldate il forno a 200°

Lavate, asciugate e mondate i ravanelli privandoli delle foglie.

Tagliateli a metà per il senso della lunghezza.

Disponeteli su di una teglia ricoperta da carta forno.

Spremete il limone e raccoglietene il succo in una ciotola, aggiungete olio, sale, pepe e mescolate.

Versate l’emulsione su tutti i ravanelli.

Inserite il prezzemolo tritato.

Cuocete nel forno preriscaldato per venti minuti, girando i ravanelli a metà cottura.

Se li volete più morbidi, prolungate la cottura di ulteriori cinque minuti.

Estraete la teglia dal forno e servite caldi.

E’ consigliato aggiungere poco altro succo di limone e prezzemolo fresco prima di consumare.

ravanelli cotti al forno - roasted raddish

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.