Anelli di pasta sfoglia con marmellata di arance amare

Anelli di pasta sfoglia con marmellata di arance amare

Anelli di pasta sfoglia con marmellata di arance amare un dolce sfizioso e facilissimo da fare.

ANELLI DI PASTA SFOGLIA CON MARMELLATA DI ARANCE AMARE

Gli anelli di pasta sfoglia è un dolce che si prepara in cinque minuti in e con soli quattro ingredienti.

Una sfoglia leggera e friabile che al primo morso rilascia la dolcezza della confettura di arance amare, andandosi a fondere con i frammenti di pasta sfoglia.

Un incontro di sapori che valorizza al massimo la bontà della confettura di arance amare.

La ricetta è molto facile, l’unico accorgimento è di lasciare libero un centimetro e mezzo circa dal bordo quando mettete la confettura nel rettangolo di sfoglia.

Ciò vi agevolerà nell’operazione di avvolgimento della sfoglia, per formare l’anello che racchiuderà il ripieno.

Mettere lo zucchero semolato sopra le ciambelline darà un sapore caramellato che rende gli anelli di sfoglia più golosi.

In questo caso però l’estetica verrà un pochino compromessa, poichè lo zucchero alle alte temperature diventa scuro pertanto i dolcetti verranno più scuri.

Per questo motivo lascio a voi la scelta se metterlo o meno.

Se decidete di non metterlo, spolverizzate gli anelli di zucchero a velo quando freddi.

Ma se badate all’estetica vi consiglio di optare per lo strato di zuccero semolato prima di infornarli.

PRIMA RICETTA COME BRAND AMBASSADOR DI RIGONI DI ASIAGO

Questa ricetta segna un momento importante della mia collaborazione con Rigoni di Asiago, azienda storica dal 1997 specializzata nella produzione di confetture, miele, creme spalmabili alla nocciola e succhi di frutta.

Chi mi segue, sa che già da molto tempo faccio parte della Communuty di blogger che collabora con questa azienda

Ebbene quest’anno Rigoni ha deciso di suggellare questo sodalizio proponendomi un ruolo più isituzionale, quello Brand Ambassador del loro marchio.

Sono molto felice di questo ruolo non solo perchè mi piacciono molto i loro prodotti bio e selezionati che acquistavo e utilizzavo già prima di essere una blogger.

Ma anche per il loro impegno nel recupero e ristrutturazione di edifici italiani che restituiscono al partimonio culturale italiano.

Per la prima ricetta come brand Ambassador, quindi, ho scelto degli anelli perchè rappresentano il cerchio che si chiude a sugellare un rapporto di stima vicendevole.

LA DIFFERENZA TRA MARMELLATA E CONFETTURA: RIFERIMENTI NORMATIVI

Il termine marmellata è spesso utilizzato in maniera impropria e confuso con la confettura.

In passato avevo già chiarito questo aspetto nel post che accompagnava la mia ricette della marmellata di limoni.

Tuttavia nell’unboxing della fornitura inviatami da Rigoni parlando di marmellata e confetture è emerso che c’è ancora una parte che ignora la differenza.

In verità chi afferma di conoscerla si limita a sapere che per marmellata si intenda quella fatta con soli agrumi.

Ma al riguardo c’è un’apposita normazione che adesso vi racconto dato che il giurismo è “pane per i miei denti”.

La confusione tra marmellata e confettura è stata risolta dalla direttiva della Comunità Europea 693 del 1979, recepita dall’ordinamento italiano con DPR n.401 del 1982.

Ve la riassumo in breve di seguito:

  • la marmellata è solo di agrumi (arancia, mandarino,limone, pompelmo, bergamotto, cedro) e implica l’utilizzo di frutta in percentulae non inferiore al 20%
  • la confettura è fatta con tutti gli altri tipi di frutta impiegata in percentuale mai inferiore al 35% con quantità di zucchero sostenuta
  • la composta ha la più elevata percentuale di frutta, fino all’80%, e bassa dose di zucchero

Ferma restando la validità delle linee guida, tale normativa è stata poi abrogata da successivi decreti ministeriali e legislativi per essere sostituita dal Decreto Legislativo n.50 del 20 febbraio 2004.

Tale ultimi decreto, oltre a recepire le precedenti statuizioni, ha chiarito anche il concetto relativo a confettura extra, gelatina e crema di marroni che vi racconterò in un alto post.

Anelli di sfoglia con marmellata di arance amare Rigoni

Per preparare gli anelli di sfoglia segui la ricetta con il tutorial fotografico per realizzare queste ciambelle decorate e molo scenografiche.

Ingredienti:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 90 g marmellata di arance amare (io Rigoni di Asiago) o altra confettura
  • 1 uovo piccolo
  • 1 cucchiaio di latte
  • zucchero di canna per spolverare (facoltativo)
Preparazione:

Per ottenere gli anelli stendete la sfoglia e ricavate rettangoli, larghi 8 cm e alti 10 cm.

In questo caso otterrete 12 anelli (a seconda della grandezza della vostra sfoglia).

Se invece preferite ottenere la grandezza delle ciambelle aumentate le dimensioni a 12,5 cm x 13,5 cm di altezza, in questo caso ne verranno meno (circa 6).

Per farlo dividete in due per la lunghezza la sfoglia poi pratiche tre tagli orizzontali dell’altezza di 6 cm ciascuno.

Lasciate 4 cm di distanza dal bordo su ciascun rettangolo prima di praticare i tagli per ottenere le strisce.

Le strisce devono essere larghe circa 2 cm ciascuna.

Mettete un cucchiaio di marmellata nella parte altra del rettangolo integro senza tagli, lasciando un centimtro dal bordo in alto (vedi la prima foto).

Avvolgete la sfoglia su se stessa dall’alto verso il basso, sulle strisce (vd foto due e tre del tutorial).

Una volta avvolta, piegatela congiungendo le estremità per ottenere gli anelli o la ciambella.

E’ importante soprattutto per gli anelli che sono più piccoli fare un po’ di pressione per far congiungere le estremità affinchè noo si aprano in cottura.

Tutorial fotografico step by step per fare le ciambelline o rings di pasta sfoglia decorate

Sbattete il tuorlo con poco latte, poi spellateci ogni ciambella.

Se volete spolverizzate con zucchero semolato.

Infornate nel forno statico preriscaldato e fate cuocere per 10/12 minuti

Estraete gli anelli di sfoglia dal forno e lasciateli raffreddare.

Buoni sia freddi che tiepidi.

Anelli di pasta sfoglia ripieni di arancia di marmellata di arance amare Rugoni di Asiago

Advertised Rigoni di Asiago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.