Polvorònes biscotti natalizi spagnoli

Polvorònes biscotti natalizi spagnoli

Polvorones, dolcetti tipici delle feste natalizie in Spagna da consumare e regalare.

UNA RICETTA SPAGNOLA PER NATALE

Era da tanto che volevo provarli ma visto l’impiego dello strutto avevo desistito perchè temevo che il risultato sarebbe stato un dolce unto, invece assolutamente no!

Il risultato è stato un impasto super friabile e, strano a dirsi, leggero.

Analogamente agli altri biscotti natalizi presenti nel blog, per lo più dei paesi nordici, quest’anno ho voluto dare una chance alla ricetta dei cugini spagnoli.

Devo dire che si è rivelata una scelta azzeccata perchè sono buonissimi.

POLVORONES: LA TRADIZIONE

In merito all’origine di questi biscotti si trova ben poco se non la certezza temporale di quando videro luce ovvero nel XVI secolo.

Tuttavia un sito spagnolo ne attribuisca la “maternità” a Filomena Micaela Ruiz, conosciuta come la Colchona, che volle renderli più fruibili i mantecados biscotti tipici dell’Andalusia .

Potrebbe essere vero visto che in rete i mantecados sono spesso associati (se non confusi) con i polvoronès dai quali differiscono per essere più simili a un biscotto e più scuri.

Il formato più piccolo riprodotto dalla donna ebbe molto successo tanto che si divulgarono velocemente in tutta l’Andalusia.

Il successo diventò inconfutabile quando nel 1939 iniziarono a essere commercializzati su grande scala.

Dopodichè presero piede oltre che in Spagna anche nell’America Iberica e nelle Filippine dove sono cotti in forno e messi in forma in un apposito stampo.

IL NOME POLVORONES E ALTRE CURIOSITA’

La certezza su questi biscotti è il significato del nome.

Pare infatti che polvoronès stia a indicare la consistenza che assumono sotto i denti per via della loro friabilità.

In bocca, infatti, si sbriciolano assumendo una consistenza simile alla polvere.

Secondo altri invece polvoròn starebbe a indicare lo zucchero a velo del quale sono ricoperti.

La tradizione spagnola vuole che siano offerti ai propri ospiti o amici confezionati come fossero caramelle.

Per avvolgerli si usa la carta velina che gli spagnoli chiamano “papel de seda”.

Sono talmente radicati nella cultura spagnola che dal 2011 hanno conseguito, a livello europeo, la denominazione di Polvoronès de Estepa IGP, disciplinati da un apposito Regolamento.

Un biscotto così importante merita di essere provato, allora eccovi ingredienti e procedimento per farli …

polvorònes spagnoli
Ingredienti:
  • 250 g farina 00
  • 135 g di strutto freddo
  • 80 g di farina di mandorle
  • 80 g di zucchero a velo
  • 80 ml di liquore all’anice
  • 10 g di cannella in polvere
  • 1 pizzico Sale
Preparazione:

La prima cosa da fare per realizzare i polvoronès è unire le due farine, mescolarle, spargerle su una teglia da forno e farle cuocere in forno a 130°, modalità statica per 20 minuti.

Trascorso questo tempo estraete la teglia dal forno e fate raffreddare per 30 minuti.

Versate le farine in una ciotola poi unite zucchero a velo, cannella in polvere, sale.

Unite quindi il liquore d’anice, lo strutto (o il burro morbido) e iniziate a impastare.

Io ho messo tutto nella planetaria con gancio a foglia e ho lavorato gli ingredienti fino a quando non risulteranno amalgamati.

Ho versato poi l’impasto sul tavolo, l’ho lavorato con le mani compattandolo

L’impasto risulterà un po’ difficile da gestire, essendo privo di uova infatti non è elastico ma pian piano riuscirete a compattarlo.

Avvolgetelo nella pellicola e mettetelo a riposare a temperatura ambiente per una mezz’ora.

Stendete quindi l’impasto a uno spessore di 1/1,5 cm e ricavate dei cerchi con un coppapasta di 4 cm di diametro.

Adagiate delicatamente i polvoronès su una leccarda ricoperta di carta forno.

Posizionate la teglia nella parte centrale del forno e fate cuocere a 160/170° per 20 minuti.

Estraete la teglia dal forno, lasciate raffreddare i biscotti senza toccarli mai fin quando non risulteranno freddi e soldificati.

Appena usciti dal forno, infatti, risulteranno ancora morbidi, lasciategli il tempo per raffreddarsi dopodichè spolverizzate con abbondante zuccchero.

Confezionate poi i polvoronès singolarmente avvolgendoli prima nella carta forno poi nella velina.

Si conservano fino a 10 giorni in una scatola di latta ben asciutta.

Polvorònes biscotti natalizi spagnoli
Polvorònes dolcetti natalizi spagnoli, sono biscotti senza uova fatti con farina di mandorle , strutto, liquore d'anice
S

Se siete appassionati di cucina e tradizioni spagnole provate anche il Roscòn de Reyes , altro dolce tipico delle feste natalizie. In particolare dell’Epifania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.