Panna cotta all’olio con oreo salato unconventional

Panna cotta all'olio con oreo salato

La panna cotta all’olio con oreo salato è la seconda ricetta ideata per il contest Olio Turri indetto in collaborazione con l’Associazione Italiana Foodblogger.

Dopo la ricetta salata, tartare ai gamberi rosa con mango, burrata, pepe rosa e gel di sedano, è la volta del dessert ispirato dall’olio Turri.

PANNA COTTA ALL’OLIO CON OREO SALATO UNCONVENTIONAL

Dovete sapere che non amo i dolci dalla consistenza compatta e gelatinosa nei quali il cucchiaino resta incastonato quando lo affondi.

Preferisco invece quelli più morbidi e scioglievoli in bocca.

Anche se il sapore della panna cotta mi piace tuttavia nella veste tradizionale non è molto di mio gradimento per via della gelatina.

Mi sono ricordata che una volta in un ristorante me l’avevano servita morbida in una tazzina da caffè ed ero riuscita a mangiarla di gusto.

Di conseguenza, essendo io l’assaggiatrice dolce, ho deciso di struttare la ricetta secondo il mio orientamento personale come un dessert assemblato.

Nasce così la mia panna cotta “unconventional”, sia per la presentazione che per la sua s-composizione.

L’OLIO EXTRAVERGINE TURRI PERFETTO PER ESALTARE IL SAPORE DELLA PANNA COTTA

In ogni caso la preparazione della panna è quella tradizionale ma dopo averla fatta raffreddare viene tagliuzzata con il coltello per renderala morbida..

Seguendo la mia inclinazione verso il gusto dolce-salato ho arricchito la ricetta con un biscotto salato all’olio d’oliva Turri che contrasta quello spiccatamente dolce della panna cotta.

Per la nota acida ho utilizzato lamponi e mirtilli al posto dei soliti topping o confettura per un sapore di frutta più intenso.

Le foglioline baby di menta hanno un ruolo fondamentale per apportare freschezza.

A completamento del piatto c’è l’olio extravergine di oliva Turri che avendo un bassa acidità oleica e un sapore fruttato fa da perfetto complemento agli altri componenti dei questo dessert.

OLIO OTTENUTO A FREDDO: COSA SIGNIFICA?

Sulle bottiglie di olio Turri che ho utilizzato noterete la dicitura “ottenuto a freddo“; cosa vuol dire? e cosa sta ad indicare?

Per estrazione a freddo si intende il procedimento di tipo meccanico che non prevede l’impiego di trattamenti chimici al fine di preservare le qualità organolettiche e nutrizionali dell’olio.

Gli olii con la dicitura ottenuto a freddo, o spremuto a freddo, prevedono metodi di estrazione inferiori ai 27°C.

La temperatura viene misurata durante tutto il processo di estrazione tramite delle sonde, che garantiscono che non salga mai al di sopra di tale gradazione.

La normativa UE in materia (Regolamento CE 1019/2002) stabilisce che gli olii ottenuti con tale procedimento sono di qualità superiore perchè preservano i minerali, le vitamine e tutte le sostanze ricche di proprietà antiossidanti.

LA DIFFERENZA TRA “ESTRATTO A FREDDO” E “SPREMUTO A FREDDO”

Forse alcuni di voi avranno notato la differente dicitura su alcune bottiglie fra “estratto a freddo” e “spremuto a freddo“.

Per entrambe le tecniche, e solo per gli olii extravergine di oliva, la temperatura di lavorazione è inferiore ai 27°

Ciò che diverge è il processo di estrazione, la spremitura a freddo avviene con un metodo di estrazione di tipo tradizionale che utilizza presse meccaniche quindi attraverso la pressione della pasta di olive.

Diversamente l’estrazione a freddo avviene mediante un processo di percolazione o centrifugazione della pasta delle olive.

Di conseguenza appare evidente che la differenza è misurata sui divergenti metodi di estrazione.

Fatta questa importante premessa, evidenziata anche dalla stessa azienda Turri, vediamo la ricetta in cui l’olio extravergine di oliva diventa protagonista di questo dolce e non è semplice complemento..

Panna cotta all'olio con oreo salato
Ingredienti per la panna cotta (per 2 persone):
  • 250 ml di panna liquida fresca
  • 40 g di zucchero semolato
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 4 g di gelatina in fogli
  • 6 lamponi
  • 6 mirtilli
  • 6 foglioline baby di menta
  • olio extravergine di oliva Turri q.b.
Per gli oreo salati all’olio di oliva:
  • 125 g di farina
  • 50 g di zucchero
  • 50 ml di olio extravergine di oliva Turri 100% italiano
  • 50 g di tuorli
  • 15 g di cacao in polvere
  • 4 g di lievito per dolci
  • 5 g di sale
Procedimento per la panna cotta:

Per la panna cotta, per prima cosa mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda.

Incidete la bacca di vaniglia per il senso della lunghezza ed estraete i semini.

Versate quindi la panna in un pentolino aggiungete lo zucchero e mescolate.

Mettete il pentolino su fuoco basso poi unite i semini della vaniglia e mescolate.

Inserite anche il baccello di vaniglia.

Aspettate fino a quando la panna non arriverà a bollore.

A quel punto toglietela dal fuoco, strizzate la gelatina (o colla di pesce), inserita nel liquido e mescolate fino a quando non risulterà completamente sciolta.

Versate il liquido in uno stampo sa plumcake da 20 cm oppure in più stampini.

Lasciate intiepidire poi riponete in frigorifero a rassodare per almeno 4/5 ore.

Preparazione dell’oreo salato:

Sbattete i tuorli con lo zucchero poi inserite, con le fruste in movimento, l’olio extravergine di oliva a filo.

Setacciate in una ciotola la farina, il cacao e il lievito poi aggiungete il sale.

Unite le polveri al composto di uova e impastate fino a quando non avrete ottenuto un impasto liscio e omogeneo.

Avvolgete l’impasto nella pellicola e riponetelo in frigorifero per mezz’ora a riposare.

Trascorso il tempo di riposo, riprendete l’impasto, stendetelo a uno spessore di un centimetro e mezzo poi coppatelo con un cutter dandogli la forma che preferite.

Io ho ne ho usato uno tondo dal diametro di 5 cm.

Depositate i biscotti su una leccarda ricoperta di carta forno.

Infornate nel forno statico preriscaldato a 180° e fate cuocere per 15 minuti.

Una volta cotti sfornateli e lasciateli raffreddare.

Composizione del dessert:

Sbriciolate qualche biscotto.

Prendete la panna cotta e tagliuzzatela al coltello poi mettetela in un piatto.

Spolverizzate con il biscotto all’olio d’oliva salato.

Inserite alternati lamponi e mirtilli.

Aggiungete qualche foglia di menta e infine irrorate con l’olio extravergine di oliva Turri.

Panna cotta all'olio con oreo salato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.