Cous cous di cavolfiore con verdure e pinoli

cous cous di cavolfiore con verdure e pinoli. Il cavolfiore utilizzato è la qualità arancione che richiama il cous cous vero

Il cous cous di cavolfiore con verdure e pinoli è un piatto vegan, gustoso e saporito ma leggero.

LA STORIA DEL CAVOLFIORE ARANCIONE

Prima di parlare del cous cous di cavolfiore con verdure e pinoli, voglio darvi qualche informazione sulla qualità di cavolfiore arancione che ho utilizzato per fare la ricetta di oggi.

Benchè sia venuto alla ribalta sui banchi del mercato di recente, in realtà il cavolfiore arancione è nato oltre 40 anni fa!

Pare che un contadino canadese nel 1970 trovò casualmente nel suo orto un cavolfiore arancione tra gli altri di varietà bianca che aveva piantato.

L’esemplare fu inviato alla Cornell University, dove scienziati agronomi lo studiarono e scoprirono che la colorazione era il risultato di una mutazione genetica spontanea.

Sulla base di questa consapevolezza lo incrociarono con le altre varietà bianche per creare il vegetale arancione che troviamo oggi al mercato.

E’ bene quindi precisare che questa crucifera non è un prodotto OGM ma un ortaggio capace di trattenere una maggiore quantità di beta-caroteni tra le sue infiorescenze, fattore che gli conferiscono quel colore tendenzialmente aranciato.

Nei paesi anglosassoni lo chiamano “Cheddar cauliflower” per via del colore che ricorda molto il famoso formaggio americano.

PECULIARITA’ DEL CAVOLFIORE ARANCIONE (CHEDDAR CAULIFLOWER)

La caratteristica principale del cavolfiore arancione è l’elevata presenza di betacarotene (vitamina A) che supera 25 volte quello del cavolo bianco.

I caratenoidi (pigmenti colorati invisibili all’occhio umano) in esso contenuti hanno una potente funzione antiossidante sicchè questa tipologia di brassicaceae è annoverata nella categoria “protective smartfood, ovvero cibi in grado di contrarre l’invecchiamento cellulare.

E’ un ortaggio di cui si è parlato anche nel libro “Contro Natura dagli OGM al “bio”, falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola” scritto da Beatrice Mautino e Dario Bressanini.

COUS COUS DI CAVOLFIORE CON VERDURE E PINOLI: DIMENTICANZE!

Ero convinta di avere già sul blog la ricetta del cous cous di cavolfiore invece quando sono andata a cercarla, con stupore, mi sono accorta di non averla ancora pubblicata.

Credevo addirittura fosse una ricetta degli albori del blog visto che insieme alla pizza di cavolfiore è un piatto che faccio spesso in autunno-inverno.

Le ricette sul blog hanno oltrepassato quota cinquecento (500) già da un po’, per cui mi perdonerete questa dimenticanza alla quale ho voluto rimediare subito.

La stagione attuale è quella del cavolfiore per cui la ricetta calza a pennello e dato che dovevo farla appositamente per il blog ho deciso di utilizzare il cavolfiore arancione anzichè quello bianco.

Ho condito il cous cous di cavolfiore con pomodorini datterino, carote, melanzane grigliate, olive taggiasche e pinoli.

Infine ho dato un tocco di freschezza con del coriandolo tagliato al coltello e messo all’ultimo per conservarne il sapore.

Ragazzi ne è uscito fuori un piatto vegetariano squisito!

Essendo interamente vegan, oltre che light nonchè gluten free e lacto free, è un piatto adatto a tutte le esigenze.

Vi invito a provarlo perchè è una vera bontà…

Cous cous di cavolfiore arancione con verdure - ricetta vegan e gluten free
Ingredienti:
  • 350 di cavolfiore (io arancione)
  • 200 g di melanzane
  • 1 carota
  • 200 g di pomodori datterino
  • 30 g di olive taggiasche
  • 40 g di pinoli
  • 1 cucchiaino da te di curcuma (facoltativo)
  • coriandolo q.b. (o prezzemolo)
  • sale q.b.
  • olio extravergine q.b.
Preparazione:

Per prima cosa tagliate una melanzana piccola a fette alte un centimetro e grigliatela su una piastra rovente, lasciandole un po’ al dente (ma non crude perchè le solanacee crude sono tossiche!).

Dopodichè fatela freddare, tagliatela a cubetti e tenetela da parte.

Lavate i pomodorini, asciugateli, privateli dei semi e tagliateli a cubetti poi lasciateli sgocciolate in uno scolapasta.

Nel frattempo che il pomodoro perde l’acqua di vegetazione lavorate il cavolfiore.

Privatelo delle foglie esterne e della gambi, staccate tutte le cimette, lavatele sotto acqua corrente, tamponatele con carta assorbente e asciugatele con cura.

Mettetele quindi in un robot da cucina e frullatele a velocità media fino a quando non assumono una fattezza simile al cous cous.

Pelate la carota e tagliatela a cubetti piccoli.

Tagliate le olive taggiasche a rondelle (potete anche omettere questo passaggio e inserirle intere).

Radunate in una ciotola il cavolfiore, le melanzane, i pomodorini, le carote, le olive e mescolate.

Condite con sale, curcuma e olio e mescolate.

Per ultimo sminuzzate il coriandolo (o il prezzemolo) e aggiungetelo al cous cous di cavolfiore.

Si consuma a temperatura ambiente o freddo.

Nota: gli amanti del piccante possono aggiungere un po’ peperoncino fresco di una qualità dolce, non troppo piccante.

Se vi piace il cavolfiore provate la vellutata di cavolfiore al latte oppure il cavolfiore arrosto o anche le polpette di cavolfiore. Una ricetta più buona dell’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.