Spaghetti con pesto di avocado, pomodori secchi e briciole di pane

20150817_142627Vi capita mai d’invitare ospiti a cena e domandarvi subito dopo “ed adesso cosa gli preparo?”.

Se siete in questa situazione vi vengo in soccorso con questa pasta semplice, sana, molto estiva e di grande effetto!

La cremosità dell’avocado ben si presta come condimento fresco esaltato dal sapore dolce ma deciso dei pomodori secchi mentre la croccantezza delle briciole di pane completano il piatto conferendogli quel tocco particolare.

Se siete incuriositi ecco i passaggi per preparare questo buonissimo primo piatto ispirato da Giuseppe Capano..

Ingredienti:

Tempo 25 minuti
persone quantità 2
  • 1/2 avocado maturo
  • 4 pomodori secchi sott’olio
  • 10 gr pinoli (+ 1 manciata per decorare)
  • 50 gr pane grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cucchiaino di maggiorana secca
  • sale q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 160 gr di spaghetti
  • 1 bicchiere di acqua (di cottura)

Preparazione:

Rosolate l’aglio con tutta la camicia in una padella con un cucchiaio abbondante di olio, togliete poi l’aglio ed versate nella stessa pentola il pangrattato con la maggiorana, tostate fino a doratura.

Scolate bene dall’olio i pomodori secchi, asciugateli con carta assorbente e tagliateli a  striscioline sottili.

Pulite ora l’avocado e frullatelo subito aggiungendo i pinoli ed un pizzico di sale fino ad ottenere una crema liscia e vellutata.

Nel frattempo cuocete la pasta al dente (toglietela un paio di minuti prima del tempo indicato sulla confezione) avendo cura di conservare 1 bicchiere abbondante di acqua di cottura.

Scolate la pasta e conditela con la crema di avocado allungata con un pò dell’acqua di cottura (regolatevi voi sulla quantità, deve venire cremosa non liquida nè asciutta) ed i pomodori secchi (tenetene qualcuno da parte per la decorazione).

Impiattate e cospargendo la pasta con il pangrattato, decorate con i restanti pomodori secchi e qualche pinolo intero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.