Panzanella Toscana con pane integrale

2015-08-02 14.58.30
Panzanella toscana integrale

Non c’è estate senza panzanella toscana fresca e saporita che io ho voluto proporre in una versione più sana impiegando pane integrale al posto di quello bianco più raffinato. Il sapore dolce della cipolla di Tropea in contrasto con quello tendenzialmente acidulo del pomodoro stemperati dalla freschezza del cetriolo ed equilibratamente conditi ne fanno una pietanza semplice ma gustosa.

Un ricetta della tradizione Toscana diffusa ormai in tutta Italia per la cui riuscita raccomando di scegliere prodotti freschi, preferibilmente acquistati direttamente dai contadini.

Un piatto unico per stare leggeri, un antipasto per un pranzo o cena, in quantità ridotta anche un salutare spezzafame.

Ecco qui come prepararla

Ingredienti:

Tempo 15 minuti
persone quantità 2
  • 100 gr di panini integrali raffermi
  • 1 pomodori grande da insalata maturo
  • 1 cetriolo
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • 2 cucchiai di aceto di mele (o in alternativa di vino)
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

Preparazione:

Iniziate pulendo e tagliando il pomodoro a pezzi piccoli, mettetelo in un colino affinchè perda l’acqua di vegetazione.

Mettete in ammollo il pane con un pò di acqua (ma non troppa) per circa 20 minuti.

Strizzatelo quindi con le mani, spezzettatelo grossolanamente e sbriciolatelo, versatelo poi in una ciotola capiente.

Affettate sottilmente la cipolla e separate gli anelli.

Tagliate il cetriolo a cubetti unitelo alla cipolla ed al pomodoro ed aggiungeteci il pane sbriociolato.

Condite con l’aceto e completate con sale ed olio a piacimento.

Mettete la panzanella a riposare in frigorifero fino al momento di servirla affinchè i sapori si amalghimino bene fra di loro.

E’ possibile aggiungere all’ultimo delle foglie di basilico spezzettate ed un altro giro di olio.

Nota: La ricetta toscana originale prevede l’impiego del cosiddetto pane sciocco ovvero il pane sciapo che dà risalto al sapore degli altri ingredienti.

2015-08-02 14.58.30

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.