Girasole salato al prosciutto di Praga

Girasole salato al prosciutto di Praga
Girasole salato al prosciutto di Praga

Questa spettacolare girasole salato tanto bello quanto buono impazza già da un pò in rete.

L’ho preparato per la prima volta tanto tempo fa quando il blog era solo un’idea che inziava a prendere piede e da allora l’ho rifatto più volte riscuotendo sempre lo stesso successo.

Ho elaborato una mia personale versione utilizzando per il ripieno oltre alla ricotta lo stracchino ed usando dei salumi light (prosciutto cotto di Praga e fesa di tacchino) anzichè gli spinaci ma nulla vi vieta se lo preferite di sostituirlo con la verdura.

E’ più facile a farsi che a spiegarlo per cui non vi scoraggiate la soddisfazione vi ripagherà dell’impegno e della pazienza.

Per agevolarvi ho fatto qualche foto tutorial che spero vi saranno d’aiuto.

Mettiamoci all’opera allora, ecco come fare..

Tempo 60 min
persone quantità 14/16

Ingredienti:

  • 2 rotoli di pasta brisè
  • 250 gr di ricotta vaccina
  • 100 gr di stracchino piuttosto sodo
  • 1 uovo (+1 tuorlo per spennellare)
  • 50 ml di latte
  • 50 gr di parmigiano
  • 1 cucchiaio colmo di pangrattato
  • 125 gr di fesa di tacchino
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.
  • 1 cucchiaio abbonadante di semi di di papavero

Preparazione:

In una ciotola capiente mettere la ricotta, lavorarla con un cucchiaio di legno per ammorbidirla, aggiungere poi lo stracchino ed il latte ed amalgamare fino ad ottenere un composto cremoso.

A parte sbattere con una forchetta l’uovo quando inizi a vedere che forma le bollicine di spuma aggiungi poi sale, noce moscata ed uniscilo all’altro composto mescolando bene il tutto.

Tagliate quindi gli affettati a listarelle sottili corte ed aggiungetele al composto principale.

A questo punto prendete la pasta brisè ed adagiatela su una teglia tonda (dimensione 26 cm) ricoperta di carta da forno, bucherellatela con una forchetta e spolveratela uniformemente con il pangrattato.

Procedete quindi ad assemblare il fiore così:

1. mettere una cucchiaiata abbondante d’impasto al centro

tutorial girasole 1
tutorial girasole 1

2. metterne poi un giro intorno ai bordi lasciando dello spazio (1 cm) dal bordo teglia

tutorial girasole 2
tutorial girasole 2

3. coprire con il secondo strato di brisè mettendo una ciotola al centro e premendo per incidere il centro e sigillare bene anche i bordi.

torta fiore tutorial
tutorial girasole 3

4. Mantendo la ciotola posizionata, tagliate con un coltello 12/16 spicchi senza staccare le fette dal centro (io ho diviso prima il fiore in 4 poi ciascuna parte in 3/4 fette)

tutorial girasole 3
tutorial girasole 4

5. Ora torcete ciascuna fetta di 45° verso l’altro in modo che se ne veda il ripieno.

tutorial girasole 4
tutorial girasole 5

6. Dopo averle girate tutte togliete la ciotola dal centro, spennellatelo con il tuorlo sbattuto e versateci sopra in modo uniforme i semi di papavero. Io ho passato un pò dell’uovo anche sui bordi di pasta visibili.

7. Cuocete a 190 ° per 35 minuti, di cui i primi 20 a forno statico e gli ultimi 15 a forno ventilato, avendo cura di coprire il girasole con della carta stagnola se vedete che si sta scurendo troppo.

8. Sfornate e fate raffreddare prima di consumare.

Ottimo come aperitivo in piedi se avate molti ospiti così ognuno potrà staccare la propria fetta e servirsi gustandolo con del buon vino bianco fresco.

torta girasole alle verdure
Versione con le erbette campagnole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.