Petto di pollo alle pesche

secondi piatti con le pescheLa stagione estiva è giunta ai suoi scatti finali in giro si iniziano già a vedere le prime ricette autunnali ma io stento ancora ad archiviarla, almeno in cucina e fintanto che la natura lo consente facendo reperire prodotti da tavola estivi, cerco di prolungarla quanto più possibile per godere dei loro profumi e sapori esaltati dal calore del sole.

Con le ultime pesche che si trovano fino a settembre, meno dolci e più adatte quindi per l’impiego in un piatto sapido, è possibile preparare un secondo semplice ma con un tocco di sapore fruttato che lo veste di originalità come questo che vi propongo oggi: petto di pollo alle pesche.

Le pesche, disponibili da giugno a settembre, si prestano non solo come dolce ma sposano anche con i sapori salati dando vita a sfiziose ricette: si possono fare infatti gazpacho, tartare di pesce crudo, involtini di pesce affumicato come lo spada, c’è chi addirittura le utilizza per fare un primo piatto di spaghetti, io ho scelto invece di utilizzare il petto di pollo una carne bianca dal sapore piuttosto neutro che ben si sposa con il sapore della pesca la quale gli conferisce un gusto aromatico particolare e fresco.

Un secondo che gratifica i palati più sperimentali e curiosi e soddisfa quelli che apprezzano il sapore dolce salato come me.

Se amate i piatti particolari, se siete in vena di azzardare nuove alchimie di sapori o volete portare in tavola il pollo in una veste inconsueta questa ricetta fa per voi, provatela vi sorprenderà…

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 g di petto di pollo
  • 2 pesche
  • 1 bicchierino di calvados (o brandy)
  • 1/2 arancia (il succo)
  • farina (o maizena) q.b.
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale q.b.

Ingredienti:

Tagliate a striscioline non troppo grandi il petto di pollo.

Infarinateli e sgrullateli per eliminare la farina in eccesso (per evitare che si formino grumi di farina in cottura).

Sbucciate le pesche tagliatele a spicchi e mettetele in un colino a perdere il succo.

Spremete metà di una arancia, filtratene il succo e tenetelo da parte.

In una padella versate due cucchiai di olio e uno spicchio di aglio, fatelo soffriggere su fuoco basso fino a quando non sarà dorato poi eliminatelo e aggiungete gli straccetti di pollo infarinati, salateli e fateli rosolare su tutti i lati girandoli con un mestolo di legno per poco tempo quindi aggiungete gli spicchi di pesca e sfumate con il calvados.

Una volta evaporato il liquore versate il succo di arancia, cuocete per poco tempo inserite il rosmarino e proseguite la cottura (a fuoco medio) fino a quando il liquido non sarà ristretto.

Spegnete il fuoco, impiattate e servite caldo o tiepido.

pollo alle pesche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *