Pudding di chia ai lamponi

Dolce vegano ai lamponi

In questi giorni sentivo bisogno di un dessert ma volevo che fosse fresco e leggero soprattutto che non mi appesantisse con questo caldo e non da ultimo che fosse light.

Essendo le mie vacanze in Corsica quasi alle porte sto optando infatti per un regime ipocalorico perchè laddove possibile vorrei arrivare alle vacanze con una presenza fisica decorosa e questo dolce visto su Sale&Pepe di qualche mese fa mi è sembrato ideale.

La ricetta prevedeva le fragole ma complice un bel cestino di lamponi che dal banco del mercato mi ammiccava ho deciso di provarlo con questi e ne sono rimasta letteralmente entusiasta.

Ma prima delle ricetta voglio raccontarvi qualcosa sui lamponi..

Il suo nome è Rubus idaeus dal rosso dei suoi frutti che si trovano citati per primi dal medico Dioscoride, vissuto in Grecia nel I secolo d.C., nella sua opera De Materia Medica dove egli descrive le piante di lampone che crescevano sul monte Ida da cui prese poi il nome la specie, Idaeus, sembra che proprio perchè particolarmente abbondanti su tale monte furono soprannominati “rovo del Monte Ida”.

Secondo la leggenda il lampone era il frutto che la Dea dell’Amore raccoglieva proprio sul Monte Ida per allietare gli amanti e far sorridere il figlio di Enea.

La sua coltivazione ebbe inizio nel XVI secolo per beneficiare delle proprietà curative delle foglie che venivano consigliate alle donne in gravidanza per scongiurare il rischio di aborto ma non c’è prova scientifica di ciò.

E’ un frutto apprezzato per le sue capacità antiossidanti, essendo ricco di vitamine A e C, antitumorali e antiinfiammatorie e ha un sapore dolce -acidulo che viene utilizzato spesso in cucina sia per dare un sapore e colore ai piatti e decorare i dolci.

Benchè la sua massima espressione di sapore sia a fine estate mi sono fatta sedurre dalla loro bell’aspetto e dal colore vivace così ho realizzato questo dessert vegan e gluten free dal sopore delizioso ed è talmente leggero che potete consumarne anche più di uno senza sentirvi in colpa proprio come ho fatto io!

Si può servire nei bicchieri o nelle coppette decorandoli a vostro piacimento con l’aggiunta di frutta fresca o yogurt oppure entrambi.

Una ricetta fresca, facile da provare assolutamente ecco come realizzarla..

Ingredienti:

  • 350 g di lamponi
  • 2 cucchiai di sciroppo di agave (o zucchero di canna)
  • 50 g di semi di chia
  • yogurt greco/di soia/di cocco
  • foglie di menta per decorare

Preparazione:

Lavate e mondate i lamponi poi frullateli insieme a 3 foglioline di menta con una centrifuga o meglio ancora con un estrattore e tenete da parte il succo.

Raccogliete il succo in una ciotola e aggiungete i semi di chia, mescolate il tutto, coprite bene la ciotola e  mettetela in frigorifero a riposare per tutta la notte o per lo meno per 6 ore. Questo tempo di riposo servirà a far addensare il composto e fargli assumere una consistenza più densa e compatta.

Al momento di servire ripartire il pudding dentro delle ciotoline o dei bicchierini completate con un po’ di yogurt e delle foglioline di menta per decorare.

Per rendere il pudding più ricco potete aggiungere lamponi, fragole o altra frutta fresca a vostro piacimento in pezzetti.

Nota: è possibile preparare il pudding anche con del succo di mirtillo già pronto.

Se ti è piaciuta la mia ricetta e non vuoi perdere le prossime metti il Like e segui la mia pagina  Facebook Cucinaserena oppure Instagram, mi trovi anche su Twitter e Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *