Cavolfiore arrosto

Cime di cavolfiore al fornoUltimamente ho voluto rimpinguare un po’ la sezione contorni a mio avviso spesso indebitamente snobbata perchè a pensarci bene in ogni pasto il contorno accompagna sempre o la prima o la seconda portata, talvolta addirittura la precede persino, per cui credo che variarlo possa portare un elemento di novità anche nella cucina quotidiana.

Sulla mia tavola il contorno (anche più di uno) non manca mai, poco importa se non ci sia il primo o il secondo oppure entrambi ma le verdure devono sempre essere presenti e varie.

Pensare che da piccola non mi piacevano, se oggi sono una sana abitudine irrinunciabile della mia alimentazione è grazie alla perseveranza e determinazione di mia madre che ci si è messa d’impegno per farmele mangiare quando ero piccola, spesso camuffandone il gusto, tanto oggi mi piacciono più o meno tutte.

Per questo contorno ho scelto una verdura stagionale, il cavolfiore per il quale ho sperimentato un tipo di cottura ispirata da Ottolenghi, la sua ricetta è totalmente diversa ma la “cottura arrosto”, come la definisce lui, mi aveva colpita  così ho voluto provarla.

La ricetta è una di quelle semplici e veloci ma costituisce una variante ottima sia per un frugale pasto familiare che per una cena formale con ospiti.

Testatela sono certa che vi piacerà e se siete amanti di questo ortaggio provate anche le polpette vegetariane e la pizza di cavolfiore light e gluten free.

Ingredienti:

Tempo 40 min
persone quantità 2/3
  • 1 cavolfiore da 600 g
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale rosa dell’Himalaya
  • paprika forte (o dolce)

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 200°

Pulite il cavolfiore eliminando le foglie dure più esterne, sciacquatelo sotto l’acqua e asciugatelo accuratamente. E’ importante asciugarlo bene affinché diventi croccante con la cottura in forno .

Dividete in due il cavolfiore, staccate le cimette più grandi e affettatele ad uno spessore di 3/4 mm poi distribuite le fettine su di una leccarda ricoperta di carta forno.

In una ciotola mescolate l’olio con il sale e la paprika forte (o dolce se preferite) ed emulsionate con una forchetta.

Cavolfiore al forno

Con un pennello da cucina in silicone spennellate il cavolfiore con l’emulsione che avete preparato in modo che sia unto uniformemente.

Arrostite in forno per 25 minuti fino a quando le cime di cavolfiore risulteranno tenere e ambrate.

Servite caldi o tiepidi.

Cavolfiore arrosto

Nota:  In alternativa al cavolfiore potete utilizzare il broccolo romanesco ma in questo caso riducete di qualche minuto i tempi di cottura.

 

Ti è piaciuta la mia ricetta e non vuoi perdere le prossime? Seguimi sulla mia pagina  Facebook Cucinaserena.  Mi trovi anche su Instagram, Twitter e Pinterest

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *