Pasta alla norma light con friggitrice ad aria

Pasta alla norma light

Pasta alla norma light, una ricetta saporita ma leggera con le melanzane fritte nella friggitrice ad aria.

PASTA ALLA NORMA PIU’ LEGGERA CON LE MELANZANE NELLA FRIGGITIRCE AD ARIA

Da mezza sicula amo la pasta alla norma, lo trovo un piatto molto rappresentativo della cucina siciliana.

Un mix di sapori e profumi mediterranei ai quali è difficile resistere.

Tuttavia ciò che mi faceva desistere dal mangiarla più spesso di quanto avrei voluto erano le melanzane fritte.

Per lo più per un fatto di calorie e in parte perché non amo molto l’odore del fritto in casa.

Ma con l’arrivo della friggitrice ad aria ho trovato la soluzione a entrambe le cose, mettendo a punto la mia versione che mette d’accordo gusto e linea.

CARATTERISTICHE DELLE FRIGGITRICE AD ARIA BEPER HOME

La friggitrice ad aria Beper Home è un valido aiuto per il mio regime di cucina healthy perché frigge senza olio.

A differenza di quelle tradizionali infatti la friggitrice ad aria cuoce senza olio sfruttando il circolo dell’aria calda.

Quest’ultima infatti, portata ad alta temperatura, circola all’interno della friggitrice consentendo di cuocere velocemente e in modo uniforme i cibi che risultano croccanti fuori e morbidi all’interno.

Il principio è lo stesso, la cottura avviene sempre ad altra temperatura, ciò che cambia è il vettore di calore che nelle friggitrici classiche è l’olio mentre in quelle moderne è l’aria calda.

La friggitrice Beper Home ha un termostato con una gradazione delle temperatura che varia fra 80° e 200° (le migliori friggitrici ad aria arrivano sono a 200°).

Il consiglio per ottenere una cottura più simile a quella in olio, è preferibile irraggiare gli ingredienti con poco olio spray.

Per dosarlo uno spruzzino sarà l’ideale.

La friggitrice ad aria calda tuttavia non serve soltanto a friggere in maniera salutare ma inoltre di grigliare, arrostire e cuocere senza grassi.

Il pollo ad esempio cotto nella friggitrice con l’aggiunta di aromi viene croccante fuori, morbido e succoso dentro e aromatico.

Quindi leggero ma saporito e gustoso pur a basso impatto calorico.

L’ORIGINE DELLA PASTA ALLA NORMA

Un piatto catanese con un nome iconico che ricorda la grande opera di Vincenzo Bellini.

Stante alle tesi in effetti l’origine del nome sarebbe legato in un modo o in un altro al grande compositore italiano.

C’è chi dice che fu Nino Mortiglio, commediografo catanese scopritore di Pirandello, che all’assaggio di questo piatto di pasta esclamò “è una Norma!” comparando la bontà del piatto alla celebre opera belliniana.

Ipotesi non proprio peregrina stando alle date poiché la Norma è stata presentata per la prima volta alla Scala di Milano nel 1831 mentre la frase fu pronunciata da Mortiglio successivamente nel ‘900.

Secondo un’altra ipotesi invece il piatto fu un omaggio di un anonimo chef siciliano a Bellini per consolarlo dell’iniziale flop dell’opera.

I milanesi infatti inizialmente non avevano ben accolto il capolavoro belliniano un po’ troppo moderno rispetto ai canoni lirici dell’epoca.

In entrambi i casi la ricetta viene ascritta alla cucina catanese e il piatto ha nel tempo conquistato la sua scena al punto che ora la pasta alla norma si celebra il 23 settembre di ogni anno.

I PREGI DELLA RICETTA

La pasta alla norma light fatta con la friggitrice ad aria oltre a essere più leggera ha anche il vantaggio di essere più veloce da fare.

Le melanzane fritte con la friggitrice ad aria non necessitano di essere messe sotto sale.

L’aria calda asciuga l’eccesso di acqua di vegetazione per cui potete omettere questo passaggio abbreviando i tempi di preparazione.

Altro punto di forza è la facilità di pulizia,

Nella versione tradizionale questo piatto andrebbe fatto con i maccheroni ma secondo me in tavola è più bella da vedere presentato con lo spaghettone.

Ecco a voi quindi la mia ricetta per fare la pasta alla norma light con melanzane fritte nella friggitrice ad aria.

Pasta alla norma light con friggitrice ad aria Beper Home
Ingredienti per due persone:
  • 600 g di pomodorini datterino o ciliegino
  • 250 g di melanzane
  • 180 g di spaghetti o maccheroni
  • 80 g di ricotta salata
  • 1 spicchio di aglio
  • 8/10 foglie di basilico fresco
  • olio extravergine q.b.
  • sale q.b.
Preparazione:

Per fare la pasta alla norma light cominciate lavando asciugando i pomodorini.

Tagliateli in due e privateli dei semini interni.

Fate soffriggere l’aglio in qualche cucchiaio di olio.

Aggiungete i pomodorini, salate, abbassate la fiamma, coprite con un coperchio e cuocete lentamente su fuoco basso.

Dopo 10 minuti aggiungete un bicchiere di acqua e proseguite la cottura, sempre a fiamma bassa, per altri 10 minuti.

Se vede che il sugo si ritira troppo aggiungete ancora un po’ di acqua.

Spegnete la fiamma, aggiungete quattro di foglie grosse di basilico e lasciate il sugo coperto con il coperchio.

Quando il sugo sarà tiepido frullatene metà con il minipimer e lasciate l’altra metà dei pomodorini interi.

Lavate, mondate la melanzana e tagliatela a tocchetti.

Spruzzate le melanzane con l’olio spray e cuocetele per 20 minuti nella friggitrice ad aria a 200°.

A metà cottura aprite il cassetto e smuovete le melanzane per girarle.

Una volta che le melanzane saranno cotte, salatele e tenetele da parte.

[Per la versione classica friggete le melanzane in olio bollente].

Nel frattempo cuocete la pasta (spaghetti o maccheroni) in base al tempo di cottura meno 6 minuti (se la cottura è 16 minuti, toglietela a 10 minuti di cottura).

Versate la pasta nel sugo che avete precedentemente riscaldato.

Aggiungete un mestolo di acqua di cottura e fate cuocere per alcuni minuti a fuoco dolce, mescolando.

Mettete la pasta nei piatti, aggiungete le melanzane.

Completate con scaglie di ricotta salata grattugiata fresca e foglie di basilico fresco.

Se lo gradite ultimate con un giro di olio extravergine d’oliva.

Pasta alla norma light nella foto servita nel piatto con una forchetta sul lato destro del piatto e attorno sparsi gli ingredienti della ricetta

SCONTO PER L’ACQUISTO SUL SITO BEPER HOME

Se vuoi acquistare la friggitrice ad aria Beper Home Elettrodomestici (da 2 lt o 5 lt) ricordati che con il codice SERENA10 potrai beneficiare della sconto del 10% sul prezzo di listino.

Ma c’è di più: lo sconto è valido sull’acquisto di tutti gli articoli del sito https://www.beperhome.shop , che riguardano non solo la cucina ma anche cura della persona, casa, riscaldamento, ventilazione.

CERCHI ALTRE RICETTE CON GLI ARTICOLI PER CUCINARE DELLA BEPER?

Appuntamento al prossimo mese per scoprire una nuova ricetta con gli articoli della Beper.

Pasta alla norma con melanzane fritte con la friggitrice ad aria Beper Home

Post in collaborazione con Beper Home Elettrodomestici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.