Uova in trippa alla romana

uova in trippa ricetta tipica romana a base di uova lavorate come fossero trippa

Uova in trippa alla romana è una di quelle ricette della tradizione che rievoca ricordi perchè tramandata da nonna a nipote, da madre a figlia, da zia a nipote.

UOVA IN TRIPPA: L’ARTE DI ARRAGGIARSI CON POCO TIPICA DELLA CUCINA ROMANA

Le uova in trippa è una esempio dell’arte della cucina capitolina di cucinare con ingredienti poveri elaborando piatti di tutto rispetto.

Il quinto quarto ha fatto storia nei decalogi della gastronomia italiana e questo piatto semplice ripercorre la scia dell’ingegno di preparare vivande con cose elementi basici della cucina.

Ispirandosi alla cucina del quinto quarto si chiamano in trippa perchè la frittatina di uova viene tagliata e cucinata nel sugo come si fa con la trippa.

PERCHE’ “ALLA ROMANA”?

La ricetta delle uova in trippa ha l’aggiunta della geolocalizzazione romana per via degli ingredienti che compongono il piatto.

Sono i prodotti tipici della cucina romana come il pecorino (romano) e mentuccia (romana) che gli fanno assummere questo nome.

Nei giorni del Corona virus l’ho riproposta nelle stories e in molti mi hanno scritto dicendo “cosa mi ha ricordato.. me la preparava mia nonna, mia zia romana..”.

UNA RICETTA DEI RICORDI

Insomma è una ricetta dei ricordi e io così come l’ho ereditata oggi la condivido sul mio blog con foto nuove in cui vedete il basilico perchè quando le ho rifatte non era la stagione della mentuccia romana.

E se non è nei vostri ricordi sono certa che provandola lo diventi.

Ah proposito di ricordi.. in calce al post trovate le foto originali di quando elaborai la ricetta agli albori del blog, meno belle ma più food porn direi..

La ricetta è talmente valida che era mortificata dalle foto originali nelle quali non mi rispecchio più ormai.. ma sono una testimonianza del mio percorso di crescita di food blogger per cui le lascerò, in fondo sono sempre una espressione di me..

PIATTO SEMPLICE ALLA PORTATA DI TUTTI, ECONOMICO E PER SINGLE

Una cenetta da single come la definisco io.. (ma anche no!) perchè si prepara in poco tempo ed in gran velocità.

Se siete curiosi vediamo allora come prepararla.

E’ anche estremamente risolutiva se sei in una di quelle giornate in cui hai poca ispirazione in cucina (a volte capita!), pochi ingredienti nel frigo, e la riserva residua di energie per stare a fornelli molto bassa.

Essenziale per la buona riuscita del piatto è l’impiego di prodotti freschi e con pochi semplici avrete una ricetta da far leccare i baffi e da farci la scarpetta.

trippa di uova sono streiscette di frittata cotte nell'uovo e servite con il pecorino che rievocano la trippa romana

“Con questa ricetta partecipo al contest “Il Pomodoro italiano si veste di Gusto” di Chiarapassion in collaborazione con La Fiammante”

Ingredienti per due persone:
  • 2 uova bio
  • 1 cucchiaio di latte
  • 1 cucchiaio di pecorino romano (+un altro 1/2)
  • 1 cucchiaio di parmigiano (+un altro 1/2)
  • mentuccia romana q.b.
  • sale qb
  • 1/2 cipolla
  • 250 g pomodorini ciliegino
  • 1 cucchiaio di olio
Preparazione:

Quando sarà appassita versateci la i pomodorini lavati e tagliati a metà.

Iniziate mettendo a soffriggere la cipolla tritata con l’olio in un pentolino.

Salate e fate andare il sugo a fuco lento per circa 15 minuti alzando la fiamma gli ultimi 5 minuti.

Nel frattempo in una ciotola sbattete le uova con il sale, aggiungete poi il latte, il pecorino ed il parmigiano sempre sbattendo e delle foglie di mentuccia sminuzzate.

Prendete ora una padella di piccole dimensioni, ungete il fondo con un panno di carta da cucina bagnato di olio.

Versate il composto di uova sbattute, fate cuocere un minutino a fuoco medio poi con una spatola in silicone provate a staccare un po’ i bordi.

Abbassate la fiamma e proseguite la cottura.

Bucate con la spatola un po’ il centro e muovete avanti e dietro la padella per farvi penetrare parte del composto di uova ancora liquido.

Poi schiacciate la superficie per far compattare la frittatina.

Aiutandovi con un coperchio rigiratela quindi sull’altro lato e fate cuocere.

Una volta ultimata la cottura mettetela su un tagliere, fatela raffreddare e tagliatela a strisce lunghe e ritagliate in due in modo da avere pezzi larghe circa 1 cm e mezzo e lunghe 5/6 cm.

Impiattate spolverando con il mix di parmigiano e pecorino (1/2 cucchiaio di ciascuno tenuti da parte).

Versatele nel sugo tiepido, rimestate affinchè siano interamente ricoperte di sugo, prestando attenzione a non far rompere le strisce di frittata.

Completate con le foglie di mentuccia fresca sminuzzate al momento.

Uova in trippa alla romana sono striscette di frittata cotte nel pomodoro come fossero trippa. Nella foto presentate in un piatto bianco posto su un tovagliolo rosso con accanto le posate e dietro le uova che richiamano l'ingrediente essenziale del piatto.

LE VECCHIE FOTO DELLA RICETTA

uova in trippa alla romana
uova in trippa alla romana
uova in trippa alla romana

Se cercate altre ricette originali ma semplici da fare con le uova provate le FRITTATINE IN STECCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.