Zucca con frutta secca ed essiccata, armelline e semi

Zucca a cubotti cotta in padella con frutta secca e semi di zucca

La zucca con frutta secca ed essiccata, armelline e semi è un contorno di stagione ideale da portare a tavola durante i giorni di festa.

In questi giorni iniziamo a fare mente locale sui menù delle feste e la categoria dei contorni è spesso quella più trascurata.

La fanno da padrona le patate al forno e le insalate semplici o al più “corrette” (come le chiamo io), ovvero arricchite con frutta o altri ingredienti, ma perchè non fare qualcosa di più originale!?

IL CONTORNO E IL SUO RUOLO NEL MENU’

Con contorno si intende un piatto di verdura in accompagnamento al secondo piatto.

Accompagnement è infatti il termine utilizzato in Francia dove le verdure  sono incluse nel plat principal.

Gli inglesi e gli americani lo chiamano side dish, ovvero pietanza messa al lato della portata principale.

E’ evidente, quindi, che negli altri paesi le verdure abbiano importanza secondaria e marginale mentre in Italia invece giocano un loro ruolo a se stante (seppur minoritario) nel pasto, come dimostra il fatto che vengano servite in un piattino a parte rispetto al primo e al secondo.

Questa visione del contorno è coerentee con il concetto di dieta mediterranea, in cui la come anche la frutta ha non poca importanza nei pasti.

Per me in particolare il contorno ha un certo rilievo, per tale motivo spesso gioco con gli ingredienti per elevare le verdure a piatto gourmet e sdoganarlo dalla visione di minus rispetto alle altre portate.

Ne sono alcuni esempi le verdure in agrodolce con anacardi, il cavolo rosso speziato con pere, i cavoletti di Bruxselles con uva noci e melograno e fra gli ultimi il cavolo nero affogato con uvetta e pinoli (cercate nella tendina ricette la sezione contorni).

L’INGREDIENTE PARTICOLARE: L’ARMELLINA

A proposito di particolarità.. pere realizzare questo contorno ho utilizzato un ingrediente desueto: l’armellina, la conoscete!?

Armellina viene da armellino, voce veneta sinonimo di albicocca.

Comunemente vengono chiamate “mandorle delle albicocche” e sono dei piccoli semi, simili alle mandorle ma più piccole, che nascono all’interno del nocciolo di questo frutto.

Sono prodotte principalmente in Italia, Turchia e Spagna, in Siria ci sono le più pregiate ma sono rare da trovare.

Questo seme di albicocca (o di pesca) molto spesso viene usato nell’industria dolciaria come essenza o come ingrediente negli amaretti.

Ha un sapore particolare perchè ha un retrogusto amarognolo in questo piatto ci stanno bene perchè contrastano la nota eccessivamente dolce che la zucca, i frutti rossi e le albicocche potrebbero dare.

E’ tuttavia consigliato mangiarle in quantità minima perchè le armelline contengono amigdalina la quale si trasforma in acido cianidrico sicchè qualora assunta in elevate dosi potrebbe risultare tossica. In ogni caso sono sconsigliate da far mangiare ai bambini.

Nell’equilibrio del piatto invece questo ingrediente ci sta bene ma  non è fondamentale poichè non è facile trovarla oppure omettetela, il contorno sarà ugualmente buono.

LA RICETTA

Una ricetta simile l’ho assaggiata a casa della mia amica Giulia, lei l’aveva presa da un libro orientale di cui non credo mi abbia detto il nome. In ogni caso la zucca mi è piaciuta talmente tanto che ho provato a rifarla di testa mia.

La mia amica è fuori Italia sicchè, dovendo rifarla senza ingredienti esatti, nè pesi ho fatto “a sentimento” come si dice a Roma ed è andata bene.

Ma mi farò dare da Giulia anche la sua versione..

Ingredienti:

  • 350 g di zucca
  • 1 cucchiaio colmo di frutti rossi disidratati
  • 5 prugne
  • 2 cucchiai rasi di mandorle
  • 2 cucchiai di semi di girasole
  • 1 cucchiaino raso di armelline (circa 4/5)
  • 1 spicchi di aglio
  • 4/5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 piccolo peperoncino (facoltativo ma ci sta bene)

Preparazione:

Mondate la zucca eliminando i semi e la corteggia esterna poi tagliatelo a cubotti

Versate 4/5 cucchiai di olio in una pentola capiente.

Schiacciate uno spicchio di aglio con tutta la sua camicia e mettetelo nell’olio a soffriggere per pochi secondi, insieme al peperoncino se lo volete utilizzare, poi eliminatelo/i.

Aggiungete la zucca a cubotti, salate mescolate, abbassate la fiamma alla temperatura media e fate cuocere mescolando spesso per evitare che la zucca si attacchi (circa 10 minuti).

Nel frattempo sminuzzate al coltello le prugne.

A parte in un pentolino a secco fate tostare poco le mandorle e le armelline, giusto il tempo di far sprigionare gli oli e i profumi, poi segnate e tenete da parte (ci vogliono alcuni secondi).

Unite le albicocche sminuzzate, i frutti rossi, le mandorle, le armelline, mescolate e lasciate cuocere qualche minuto.

Se vedete che l’olio si è ritirato troppo all’occorrenza aggiungetene un altro po’.

Una volta ultimata la cottura spegnete, completate con i semi di zucca e mescolate delicatamente per non far disfare la zucca.

Servite tiepido.

contorno di zucca con frutta secca e semi di zucca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.