Ego bistrot: un posto da provare

Ego bistro Roma

IL LOCALE

Un ristorante ricavato sul rooftop del palazzo nobiliare seicentesco Doria Pamphili con un aspetto che si appalesa da subito elegante e accogliente.

La terrazza presenta un duplice affaccio: sulla Roma trasteverina, dove si intravede il campanile di Santa Maria in Trastevere, dall’altro sul lungotevere lato Aventino le cui sponde nell’antichità fungevano da principale porto di Roma.

Con soli 20 posti a sedere, tavoli da due o da quattro, Ego bistrot evidenzia da subito la sua caratteristica di locale intimo così come è stato concepito dai due soci Marcello Frascella e Mauro Salucci.  Il risultato è un ambiente soft, decisamente raffinato e romantico.

Altra peculiarità è l’accoglienza: che la cura del cliente sia un dettaglio non trascurabile si percepisce subito sin da quando si varca la soglia della piccola sala e il maître fa strada verso il tavolo per accompagnarti poi durante la cena raccontando nel dettaglio ogni singola portata.

IL MENU DI EGO BISTROT

Nella cucina a vista, opera il giovane chef Andrea Quaranta con precedenti esperienze al Giuda Ballerino, da Necci al Pigneto e Otto e Mezzo, (oggi Osteria Boncompagni).

La sua filosofia è quella di “utilizzare prodotti del territorio e seguire la stagionalità delle materie prime” pur lasciandosi influenzare dall’utilizzo delle spezie orientali.

Nel suo concetto, infatti, alla tradizione della cucina italiana si uniscono creatività e innovazione dando luogo a una contaminazione di sapori che trasporta in un viaggio sensoriale che si lascia  ricordare.

Qui di seguito ci sono alcuni piatti degustati durante la serata che ritroverete sia nei menù degustazione che alla carta.

Tortellini di caprino su letto di barbabietola rossa e cipollotto alla vaniglia bourbon; Risotto cozze, rucola, ricci e pecorino; Crudo di ricciola con stracciatella, peperone e arachidi.

Menu Ego bistrot

Tagliolini cacio e pepe, gambero rosso, yuzu e melissa; Capesante arrostite con pappa di pomodoro, kimchi di cetriolo e aglio nero; Amuse buche.

apertura nuovo locale Borgo Ripa

Fra i dolci: Caffè e cioccolato con sorbetto alla carota; Ego 40 dolce con pere e cioccolato bianco, biscotto di fois gras e pepe nero; Yogurt, pesche al basilico e cioccolato al forno.

Ristorante Ego Bistrot

Per la degustazione potrete scegliere fra due opzioni: il menù Roman Tasting o Ego Tasting, (rispettivamente 40 e 60 euro), diversamente la scelta è a là carte (il menù è consultabile sul sito): avrete l’imbarazzo nella scelta.

WINE SELECTION E BEVERAGE

Anche la carta dei vini presenta una selezione curata, circa una cinquantina di etichette tra bollicine, rossi e bianchi.

Una novità è anche la varietà di amari che il locale propone, ricercati, particolari e per tutti i gusti e palati (io da donna ho apprezzato molto quello alla violetta, all’arancia e alla cannella – spezia che adoro -).

Daniele Cecchi, oltre a essere il maître di sala, è anche il riferimento beverage; sua è la selezione sia dei vini che dei distillati di cui racconta origini e procedimenti di produzione con una dovizia di particolari che lascia che fa trapelare sua approfondita competenza in materia.

L’APERITIVO IN TERRAZZA

Il locale è aperto anche per l’aperitivo con la formula drink più un benvenuto al costo di euro 10,00 oppure con taglieri a scelta dal menù.

Il dehors si presta bene alla consumazione di un drink godendosi il panorama della terrazza che sarà organizzata a tal fine anche per le serate invernali.

Il collage di immagini che segue lo rappresenta bene.Ego Bistrot 

Vicolo del Canale 14 (IV piano Residenza Doria Pamphili) – Roma tel. +39 3925702096

aperto dalle 19 – 24 (chiuso la domenica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.