Pizzaiolo napoletano per un giorno

cucina serena pizzaiolo per un giorno“PIZZAIOLO PER UN GIORNO”!? è un’esperienza possibile e accessibile a tutti presso all’Associazione Verace pizza napoletana.

Oggi vi racconto di un laboratorio esperienzale interattivo a cui ho partecipato in anteprima insieme ad altri blogger e influencer per apprendere l’arte pizzaiola e i segreti per fare la vera pizza napoletana.

E’ stata una full immersion nella storia e nella cultura della Vera Pizza Napoletana, dalla realizzazione dell’impasto, ai tempi di riposo, sino alla stesura, cottura in forno per concludersi con la degustazione.

Appena tornata a casa dopo il giorno trascorso a Napoli con le mani ancora sporche di farina avevo un tale entusiasmo che ho brandito subito la penna virtuale del blog per abbozzare il racconto di questa avventura che mi ha arricchita lasciandomi tanti preziosi insegnamenti e la gioia di una GIORNATA trascorsa CON LE MANI IN PASTA…

Tutti più o meno fanno la pizza ma come si faccia la vera pizza napoletana secondo il disciplinare lo sapete fare davvero!?

Avrò fatto la pizza migliaia di volte, sono attenta alla lunga lievitazione, alla diversa ambientazione dell’impasto in base alle temperature climatiche, ai tempi di riposo eppure davanti a degli autentici maestri pizzaioli mi sono sentita smarrita come una bambina alle prime armi mentre mi guardavo le mani sporche di farina e cogitavo in dubbiosità sulle mie conoscenze relative al pizza making.

pizzaiolo per un giorno

E’ per questo che l’AVPN (Associazione Verace Pizza Napoletana) ha creato un laboratorio che consente agli appassionati di pizza di qualsiasi livello di avvicinarsi all’antica arte del pizzaiolo napoletano per impararla.

L’Associazione è nata nel 1984 a Napoli dall’unione di 17 delle più rinomate famiglie di pizzaioli che volevano difendere la pizza contro il dilagare delle catene di fast food e contro l’uso improprio della denominazione di “vera pizza napoletana”, così per tutelarla hanno registrato il proprio marchio collettivo e redatto un disciplinare Internazionale ad esso collegato.

La mission è di promuovere nel globo la vera pizza napoletana, oggi l’AVPN vanta già ben 700 pizzerie associate dislocate in tutto il mondo.

diversi tipi di pizza napoletana

Un approccio quasi interamente pratico per apprendere le regole basilari e imprendiscindibili volte a realizzare un’autentica pizza napoletana.

Dalla giusta consistenza dell’impasto alla stesura, dalla corretta gestione della cottura nel forno a legna (come vuole la tradizione), fino alla scelta delle materie prime, elemento non di minor conto per la buona riuscita di un’ottima pizza.

come si fa la vera pizza napoletana

Cosa ho appreso durante il “Napolitan pizza maker-for one day”!?

Che per fare l’impasto si parte da acqua e poca farina (1) poi si scioglie il lievito e si aggiunge la restante farina, il sale invece si mette per ultimo perchè non deve stare a contatto con il lievito.

Una volta amalgamati tutti gli ingredienti l’impasto risulterà bruzzoloso perchè è stressato (2).

Trascorso il tempo di riposo (minimo 8 ore massimo 12), a temperatura ambiente coperto da un panno umido per evitare che si asciughi, l’impasto sarà diventato invece liscio (3), avendo sviluppato la maglia glutinica, e al taglio si presenterà leggermente alveolato all’interno(4).

corso per fare la pizza napoletana

La pizza napoletana si stende solo a mano! Per farlo si congiungono le mani formando un triangolo (1a) e si fa pressione con tutte le dita sulla superficie della pizza dal basso verso l’alto fino a 1 cm dal bordo.

Il bordo infatti, per avere una pizza napoletana doc, deve risultare alto (3a).

Il pomodoro si mette nel centro del disco e si stende con movimenti concentrici dal centro verso l’esterno fino a 1 cm dal bordo.

#AVPN

Le ulteriori caratteristiche di una pizza napoletana e altre informazioni tecniche ve le rivelerò più avanti quando pubblicherò la “mia” pizza napoletana.

Cucina serena cooking class pizzaPer poter partecipare al laboratorio di “Piazzaiolo per un giorno”  cliccate qui (dove vedrete anche qualche foto di me all’opera), troverete info sui prezzi, sulle modalità dei corsi e delle iscrizioni.

Grazie al Maestro Pizzaiolo Salvatore Santucci per averci trasmesso un po’ del suo sapere e all’ Associazione Verace Pizza Napoletana, Stefano Auricchio Gianluca Liccardo, per l’ospitalità a Giulia Murdocca e Mg Logos per l’impeccabile organizzazione dell’evento.

Compagni di questa avventura sono stati: Jules Murdocca, David Pinto, Mark Morciano, Luigi Vitiello, Fedora D’orazio, Marianna De Vito, Daniele Bianchi, Daniele Vergari, Matteo Belloni, Sabrina Tocchio, Cadè Candida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.