Frolletti con frutti rossi ricetta di mamma

frolletti biscotto simili agli amaretti

Serena la vuoi la ricetta dei miei frolletti con i frutti rossi per il tuo blog!?

Grandi progressi con mia madre sul mio ruolo di blogger, all’inizio non l’aveva presa tanto bene questa faccenda della blogger, d’altronde i miei genitori mi hanno fatto studiare (e ci hanno tenuto anche molto per tutte e 3 noi figlie), io non ho voluto seguire le loro orme preferendo le leggi alla ristorazione e ora prepotentemente la cucina torna nella mia vita tanto da assorbire ogni istante del mio tempo libero .

Ma l’inprinting della cucina me lo ha dato proprio lei quando sin da piccola aveva cura di farci mangiare merende sane fatte con le sue mani operose usando solo ingredienti scelti e di qualità.

Non ho mai mangiato merendine o cibi confezionati tanto che se mi invitaste a casa vostra la cosa che mi farebbe felice sarebbero i sofficini di quella famosa marca con il sorriso perchè a casa mia era sacrilegio mangiare qualcosa di surgelato!

Durante la settimana e soprattutto la domenica non sono mai mancati dolci fatti da lei, nonostante lavorasse si è sempre spesa fino all’ultimo per prepararci un dolce che facesse felici me e le mie sorelle.

Essendo cresciuta con questo concetto anche per me risulta naturale ragionare e agire allo stesso modo, al punto che qualche biscotto da sgranocchiare la sera mentre scrivo al blog lo cucino anche per me stessa.

Così quando mia madre mi ha offerta la sua ricetta ho rivisto me e le mie sorelle più piccole con le gambe penzoloni dalle sedie (loro perchè io ero già più grande anche se non sono sicura che le mie arrivassero al pavimento!?), la tazza di latte davanti rigorosamente con il piattino sotto, i nostri volti sorridenti (quando non toccava litigarci l’ultimo biscotto che io ero costretta a cedere ob torto collo perchè ero la più grande) con in mano il suo biscotto fatto di pasta frolla alle mandorle dal gusto molto simile all’amaretto.

Mia madre diceva che era un biscotto di frolla io dicevo che somigliava a un amaretto così dalla crasi di questi due dolci è nato il frolletto, il biscotto di mamma nato per recuperare una serie di ingredienti da smaltire.

C’è poi l’incognita della variante ripieno, le mie sorelle preferiscono la cioccolata mentre io prediligo la frutta secca, i frutti rossi in particolare, così doveva sempre fare due partite separate di biscotti per accontentare tutte.

La versione che vi propongo io è la mia preferita, ovviamente, ossia il frolletto ai frutti rossi!

La difficoltà è stata avere la ricetta perchè mia madre cucina sempre “a occhio”, come mi dice ogni volta che gli chiedo gli ingredienti di qualche suo piatto, però per amore della figlia si è messa a fare i compiti, un giorno dopo il lavoro sono passata da lei e mi ha fatto trovare la sua ricetta scritta su un foglietto, mi sono commossa lo ammetto!

Domenica è la festa della mamma per cui mi è sembrato il momento giusto per condividere sul blog questa sua ricetta.

Allora eccola la ricetta di mia madre con grande orgoglio di figlia la condivido con voi ma non mi chiedetemi quanti biscotti ci vengono.. fate a occhio 😉

Ingredienti:#cucinaserena

  • 300 g di farina 00
  • 100 g di farina di mandorle
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 70 g di burro freddo
  • scorza di 1 limone grattugiato
  • 4 cucchiai di liquore amaretto
  • 2 cucchiai di rum
  • frutti rossi q.b.

 

Preparazione:

Raccogliete la farina bianca, la farina di mandorle e lo zucchero in una ciotola, la scorza di limone e mescolate.

Aggiungete il burro freddo a pezzi e le uova e iniziate ad amalgamare e poi aggiungete  il rum e l’amaretto e continuate a impastare.

Per ultimo aggiungete il lievito e impastate ancora fino a quando non avrete ottenuto un impasto compatto.

Una volta compattatto l’impasto con le mani avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo raffreddare in frigorifero per almeno un’ora.

Trascorso il tempo riprendete l’impasto adagiatelo su un foglio di carta forno e stendetelo a un altezza di 1/2 cm circa.

Con un coppapasta ricavate dei dischetti larghi 5 cm

Inserite nel centro di ciascun dischetto i frutti rossi (mio madre varia il ripieno mettendo talvolta un pezzetto di cioccolato, delle albicocche secche rinvenute in poca acqua o rum), richiudete, fate delle palline e schiacciatele poco sul dorso).

Disponete ciascuna pallina su una teglia ricoperta di carta forno ben distanziati l’uno dall’altra.

Fate cuocere nel forno caldo preriscaldato a 160° per 10 minuti.

Quando li tirerete fuori risulteranno ancora morbidi non vi preoccupate perchè raffreddando si induriscono.

Si conservano in una scatola di latta a chiusura ermetica anche per 2 settimane.

Nota: Potete sostituire i frutti rossi con dei pezzetti di cioccolato fondente.

Se siete amanti del cioccolato provate anche gli amaretti morbidi al cioccolato.

amaretti di frolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *