Easter cookies – biscotti di Pasqua

biscotti di pasquaAnche Pasqua come natale è un’occasione per fare piccoli regali home made come questi biscotti a tema: gli easter cookies perfetti anche come segnaposto.

Perchè uso la denominazione inglese per farli!? perchè a insegnarmi a decorarli in maniera così graziosa è stata una famosa cake designer, l’italo-australiana Toni Brancatisano che un tempo ha insegnato l’arte del cake design nel programma Le torte di Toni sul Gambero Rosso.

Ho incontrato Toni in diverse occasioni e quando Local Aromas mi ha invitata a presenziare a una cooking class che Toni avrebbe tenuto ho accettato di buon grado di recarmi presso la loro struttura il cui focus business sono corsi di cucina ed enogastronomici per stranieri e ora aperta a tutti anche con insegnati di supporto in lingua lis per minorati auditivi, ho degli amici che intermediano in lingua liss in diversi eventi e occasioni pubbliche, comprendo quindi forse di più l’importanza per chi vive una tale disabilità di poter vivere una vita quanto più possibile normale onore quindi a Local Aromas per aver pensato anche a loro.

La location poi è davvero bella, un grande spazio assolato con doppio affaccio su S. Pietro e Monte Mario ed è qui che abbiamo realizzato questi simpatici biscotti sotto la supervisione ella regina del cake design con tutta l’attrezzatura tecnica (spatole, modelling tools, utensili per decorazioni, centrini, stampini di vario genere..) che ci ha messo a disposizione.

Avevo approcciato il cake design una decina di anni fa e forse oltre con un paio di corsi (uno persino per fare pupazzetti in 3D!), ma devo dire che non è nato un amore folgorante, probabilmete perchè è un lavoro di infinita pazienza, la mia formula di vita è pensiero-azione-risultato, possibilmente immediato!, il che contrasta alquanto con lo standard di elevata pazienza che questa attività richiede e forse proprio per questo ammiro quanti riescono a realizzare lavori artistici nel campo del cake design.

cooking class Toni BrancatisanoC’è da dire però che è stato davvero divertente utilizzare forme e utensili di vario genere, mi è parso di tornare un po’ bambina a giocare con forme e colori per cui lo farei anche perchè a vedere il risultato la soddisfazione è stata molta; non trovate anche voi che questi easter cookies siano davvero carini!?

Per un’ottima riuscita dei biscotti Toni ci ha dato dei CONSIGLI che condivido qui sul blog:

  • è bene fare la frolla con l’ausilio di un robot da cucina, il burro resterà freddo senza subire alterazioni temostatiche dovute al calore delle mani e quindi la frolla si stabilizzerà meglio restando più friabile una volta cotta;
  • la frolla appena fatta va subito stesa e incisa con le formine quindi messa su un vassoio ricoperto di carta forno e lasciata riposare in frigorifero o in freezer, per una mezz’ora nel primo caso per 15 minuti nel secondo;
  • per non far attaccare l’impasto cospargete il tavolo con dell’amido di mais al posto della farina;
  • per far aderire bene la pasta di zucchero sui biscotti stendete un velo di gelatina alimentare fra il biscotto e la pasta di zucchero. In alternativa potete realizzare un succedaneo con due un cucchiaino di amido di mais e un cucchiaio di acqua;
  • per conservare malleabile la pasta di zucchero non utilizzata occorre avvolgerla bene con delle pellicola e poi chiuderla in dei sacchetti ermetici.

La ricetta della frolla è quella che abbiamo fatto al corso con lei, eccola..

Ingredienti:

  • 250 g di farina
  • 125 g burro
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo + 1 tuorlo d’uovo
  • scorza di limone
  • pizzico di sale
  • amido di mais q.b.
  • gelatina alimentare q.b.

Preparazione:

Con un robot da cucina mettete tutti gli ingredienti insieme incluso il burro ben freddo da frigorifero a pezzetti e azionate prima per due o tre volte a intermittenza poi di continuo fino a quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati (in alternativa impastate a mano).

Mettete l’impasto sul tavolo cosparso con un po’ di amido di mais, lavorate ancora velocemente e stendete la frolla con mattarello.

Ricavate con dei cutter a tema pasquale i biscotti e man mano che li fate distribuiteli ben distanziati l’uno dall’altro su una teglia ricoperta di carta forno.

Ponete la teglia con tutti i biscotti nel frigorifero a riposare per almeno mezz’ora, trascorso questo tempo riprendete i biscotti con tutta la teglia e metteteli  subito a cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 12 minuti.

Questo passaggio è molto importante perchè lo shock termico freddo/caldo non modifica le dimensioni dei biscotti durante la cottura cosa che di solito avviene quando si omette questo passaggio.

Togliete i biscotti dal forno e fateli raffreddare bene.

Nel frattempo stendete la pasta di zucchero a 2 mm con l’apposito mattarello.

Con le stesse sagome con le quali avete ottenuto i biscotti ricavate le forme di pasta di zucchero (coniglietto, uovo, carota…).

Stendete un velo di gelatina alimentare su ciascun biscotto e adagiatevi la pasta di zucchero facendo una leggera pressione (non troppo altrimenti il biscotto essendo friabile si romperà).

Ora procedete a fare le decorazioni con fiori o dettagli dei soggetti (occhi, baffi, piedi, pistilli dei fiori etc..).

Happy Easter to you all…

#cakedesign

 Grazie a Local Aromas per la cortese ospitalità, a Toni per la sua professionalità messa a nostra disposizione e per aver fatto passare a me e alle altre corsiste qualche ora spensierata divertendoci come quando eravamo bambine.

#cakedesign

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.