Crumble di panettone e pere

torta di panettone

L’Epifania tutte le feste si è portata via ma forse non tutti i panettoni e i pandori che avevate in casa, se quindi il vostro obiettivo è smaltire tutti i residui avanzati dalle feste senza buttarli (sarebbe un peccato farlo) allora segnatevi questa ricetta.

E’ un dolce collaudatissimo per riciclare il panettone avanzato dopo le feste, io lo preparo sempre ogni anno e ne viene reclamato sempre il bis da chi lo assaggia, quanti l’hanno cercato nel blog in passato non l’vevano trovato perchè non era ancora pubblicato così ora finalmente la ricetta sarà a portata di tutti.

In verità lo faccio sempre prima che natale sia passato, di solito in questo periodo organizzo spesso delle cene per gli amici e questa ricetta è molto pratica perchè è velocissima da preparare, un valore aggiunto non indifferente soprattutto vi adoperate per improntare un menù completo dall’antipasto (nel mio caso è doveroso appellarsi alla categoria plurale “antipasti” visto che sono sempre plurimi) al dolce, in questi casi quando si arriva al termine delle varie portate programmate si è abbastanza stanchi per cui un dolce semplice e che si realizzi in poco e si presenti bene come questo è un jolly da annotare e tenere a mente.

Quest’anno l’ho portata in ufficio per il brindisi informale prenatalizio ed è stato un gran successo, ogni hanno preparo qualcosa per il team con il quale lavoro: lo scorso anno hanno avuto i muffin di panettone (presto sul blog), prima i biscotti Gingerbread, i behijinho insomma cerco sempre di variare il repertorio per fargli provare cose diverse.

In altre occasioni invece mi fanno da cavie per testare la validità di nuove ricette come accadde anni fa per la black bean cake – torta di fagioli neri, un dolce sudamericano vegetariano e senza uova buonissimo, nessuno credeva che fosse veramente fatta con i fagioli quando gliel’ho detto.

Questo crumble cake opportunamente “acconciato” con un nastro attorno alla circonferenza o su un bel vassoio che non sia natalizio non tradirà affatto la sua reale identità di dolce a base di panettone a meno che non siate voi a confessarlo, provatelo e mi saprete dire!

Ecco cosa dovete fare per realizzarlo..

Ingredienti:

  • ½ panettone avanzato
  • 30 g di zucchero
  • 2 uova
  • 1 pera abate grande
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • zucchero a velo q.b.

Ingredienti per il crumble:

  • 100 g di farina 00
  • 50 gr di burro freddo
  • 50 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere qb

Preparazione:

Tagliate il panettone a fette sottili e disponetelo su di una pirofila adatta per il forno.

Sbucciate la pera e tagliate anch’essa a fettine sottili e ricopritevi per intero il panettone.

In una ciotola sbattete lo zucchero con le uova poi versate il tutto sul panettone.

Preparate il crumble impastando con la punta delle dita burro, zucchero, farina e lo zenzero in polvere fino ad ottenere delle briciole.

Cospargete il panettone e le pere con il crumble in modo da ricoprire uniformemente tutta la superficie.

Fate cuocere in forno caldo a 200°C per circa 15 minuti (deve formarsi una crosticina dorata).

Fate intiepidire poi servitelo cosparso di zucchero a velo.

Per una versione più golosa servitelo caldo accompagnato da una pallina di gelato alla crema sopra.

crumble di panettone ricetta di Benedetta Parodi

ricette riciclo panettone

Credits ricetta ispirata a I menù di Benedetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *