Biscotti di vetro

 

Desidero una rosa a Natale non più di quanto desideri una nevicata nella nuova e fresca allegria di maggio; ogni cosa a suo tempo” (William Shakespeare), anche questi biscotti sembrano aver richiesto il loro tempo prima di ritagliarsi il loro posto nel mio blog, ogni anno mi ripromettevo di pubblicarli poi per una cosa o per l’altra finiva che non riuscivo a farlo e poco c’è mancato che anche quest’anno finisse così ma sul filo di lana nella settimana che precede il Natale, quindi ancora in tempo per prepararli, accomi qui a condividere sul blog questi biscotti con un sorprendente effetto vetro.

Ne sono affascinata sin da bambina, avevano un non so che di magico e mi chiedevo scettica come fosse possibile fare qualcosa di simile e da adulta mi sono sorpresa nel scoprire quanto in realtà sia facile realizzarli, la vera difficoltà sta invece nel reperire delle caramelle alla frutta dure semplici, senza ripieni, consistenze o gusti particolari, quasi una rarità ormai visto la varietà di caramella che si trovano in giro così quelle semplice hanno perso appetibilità  e diventa difficile trovarle, alla fine ho ripiegato su quelle alla frutta in confezione da borsetta.

Questi biscotti non hanno una loro storia, ho cercato un po’ in giro ma con delusione non ho trovato nulla, non si sa di quale paese siano originari, nè chi li abbia inventati sicchè la mia curiosità è rimasta “assetata”, se qualcuno di voi la conoscesse lasciatemi un messaggio per raccontarmela.

Il sapore di questi biscotti è molto buono e gustarsi il centro zuccherino dall’aspetto simile al vetro che si frantuma al morso è un’esperienza curiosa che va sperimentata.

ll tempo stringe, il natale è alle porte bando quindi alle ciance e via tutti a biscottare perchè regalare biscotti rende felici chi li riceva ma anche chi con generosità dona..

Ecco la ricetta per farli..

Ingredienti:

  • 250 g farina semintegrale di grano duro (oppure farina 00)
  • 125 g di burro
  • 125 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 15 g di zucchero vanigliato
  • un pizzico di sale
  • circa 20 caramelle dure alla frutta

Preparazione:

Raccogliete in una ciotola (o su una spianatoia) farina, zucchero semolato, zucchero vanigliato e sale e mescolate con un cucchiaio, aggiungetevi poi il burro freddo tagliato a pezzetti (foto 1 del tutorial fotografico) e lavoratelo con la punta delle dita per ottenere un composto sabbioso.

Inserite poi l’uovo e impastate velocemente fino a quando vedrete che l’impasto è liscio e omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigorifero a riposare per circa un’ora. how to make glass dust cookies

Dopo un’ora riprendete la frolla e stendetela a uno spessore di 2/3 mm, con una formina a stella ricavate i biscotti poi con un cutter a stella di dimensione più piccola ritagliate anche il centro in modo che resti un foro a forma di stella (foto 2 del tutorial).

Infornare i biscotti a 180° (modalità statica) per 12/15 minuti (foto 3 del tutorial).

Nel frattempo (o meglio ancora prima di iniziare a preparare la frolla) polverizzate le caramelle dure con un batticarne o con un mattarello dopo averle chiuse in un pezzo di carta forno ripiegato su se stesso (foto 4 del tutorial).

A metà cottura sfornate i biscotti e riempite il centro di ciascun biscotto con la polvere di caramella facendo attenzione a non farla strabordare dal foro centrale e ultimate la cottura.

Una volta cotti, sfornateli e lasciateli raffreddare bene senza toccarli mai sino a quando non saranno completamente freddi (foto 5 del tutorial fotografico).

Appena li tirerete fuori dal forno infatti noterete che la caramella non ha ancora assunto la consistenza simile al vetro, se prendete il biscotto e lo sollovate quando è ancora caldo infatti  noterete che la parte centrale fatta di caramella cadrà dal biscotto, per questo motivo è bene farli raffreddare bene perchè raffreddando la caramella assume una consistenza solida e trasaparente simile del vetro.

Conservateli in una scatola di latta a chiusura ermetica.

Biscotti effetto vetro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.