Biscotti al burro di arachidi

biscotti con burro di arachidiContrariamente alla maggior parte degli italiani non amo la nutella piuttosto invece ho un terribile debole per il burro di arachidi, è una droga per me e benché non sia una grande estimatrice dei prodotti o della cucina americana credo che questo burro sia stata una scoperta ragguardevole per la quale sono grata ai cugini yankee.

E’ un prodotto versatile che si può ben utilizzare sia nel dolce che nel sapido, di fatti oggi  vi suggerisco una ricetta dolce tra le più in note negli States ma presto vi darò anche una ricetta che lo vede impiegato in un piatto salato (se siete curiosi ritornate sul blog).

L’origine del burro di arachidi è decisamente contesa visto che c’è chi la fa risalire agli Aztechi i quali ottenevano una pasta di noccioline pestando le arachidi e chi invece generalizza attribuendogli una origine sudamericana per via del ritrovamento in Perú di un vaso precolombiano a forma di arachide e con decori di tale frutto.

Di fatto le fonti più accreditate ne attribuiscono la scoperta a George A. Bayle jr. un farmacista americano di Saint Louis che intorno al 1900 avrebbe realizzato questo alimento come sostituto della carne per le famiglie meno abbienti che non potevano permettersela avendo un elevato apporto proteico mentre la sua commercializzazione è dovuta a un canadese, M. G. Edson, che brevettò per primo questo burro ottenuto dalla macinazione di arachidi tostate.

Il resto è storia recente con le molteplici piantagioni di arachidi diffuse in buona parte del Nord America di cui uno dei maggiori produttori è Jimmy Carter, ex presidente degli Stati Uniti, che detiene una enorme piantagione di arachidi in Georgia fino ai famosi peanut cookies entrati ormai a far parte della tavole europee incluse quelle italiane.

Volete conoscere la ricetta facilissima per realizzare questi biscotti burrosi e golosi!? eccola qui..
Ingredienti:

  • 110 g di burro di arachidi
  • 120 g di burro vaccino
  • 150 g di farina 00 (morbido)
  • 80 g di zucchero muscovado
  • 80 gi di zucchero bianco semolato
  • 1 uovo
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (o lievito per dolci)

Preparazione:

Setacciate e riunite in una ciotola la farina, il bicarbonato e un pizzico di sale.

In un’altra ciotola mescolate con un cucchiaio di legno il burro vaccino ammorbidito con i due tipi di zucchero.

Sbattete con la forchetta l’uovo per pochi secondi quindi unitelo al burro ammorbidito mescolate, aggiungete il tutto agli ingredienti in polvere poi inserite anche il burro di arachidi e amalgamate il tutto con le fruste elettriche.

Se il composto risultasse troppo morbido lasciatelo riposare in frigorifero per un quarto d’ora.

Prendete una teglia per biscotti adatta ad andare in forno (è preferibile usare quelle forate) e ricopritela di carta forno.

Inumiditevi le mani, prelevate delle porzioni d’impasto grandi come una noce e formate delle palline, man mano che le preparate distribuitele sulla teglia ben distanziate fra di loro perché in cottura tenderanno a scendere allargandosi e prendendo la forma piatta del biscotto.

Per formare un decoro in superficie fate delle righe con u rebbi di una forchetta in senso verticale (volendo potete fare segni sia in verticale che in orizzontale incrociandoli a croce).

Infornate la teglia nel forno preriscaldato a 180° per 12 minuti.

Estraete la teglia dal forno e lasciate raffreddare i biscotti in modo da consentirgli di stabilizzarli e indurire.

Peanut cookies

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *