Peperoni alla leccese

Peperonata lecceseOggi facciamo un’escursione nel salento con i piparussi  muddhricati conosciuti comunemente peperoni alla leccese o come peperoni con la mollica.

E’ una ricetta della tradizione antica contadina salentina che si tramanda di generazione in generazione, in alcune località della Puglia viene invece impiegato come farcia per riempire i panini.

Ha un sapore agrodolce, è quindi un contorno particolare indicato per gli amanti dei sapori aciduli misti a una nota zuccherina come me

La ricetta l’ho vista per la prima volta su un libro che avevo comprato lo scorso anno, dietro suggerimento di una mia amica originaria di quelle parti, quando sono stata nel salento, si intitola “Oltre le orecchiette” del gastronomo e giornalista Tonio Piceci, in genere non mi piacciono i libri di ricette senza le immagini ma questo aveva l’aspetto anticato con pagine gialle e una scritta simil amanuense che mi ha ispirato fiducia, sfogliandolo ho avuto l’impressione di fosse un libro della memoria in più presentava detti e racconti della tradizione salentina che mi hanno incuriosito così lo comprai.

Nel caso di questa ricetta però non ho trovato alcuna menzione alla sua storia ed origine ma essendo un piatto nelle mie corde mi sono lanciata e l’ho provato gustandolo con molta soddisfazione.

Il caso ha voluto poi che lo rivedessi in Sale e Pepe di questo mese e così ho pensato bene di rifarlo e pubblicare la ricetta ad appannaggio degli amanti del genere agrodolce.

La preparazione è facile, richiede poco tempo ma dovrete procurarvi 3 peperoni di colore diverso e di due generi diversi perchè la multitonalità è una caratteristica di questo piatto ma il sapore non cambierà in modo sostanziale se ne utilizzerete un solo tipo.

Ecco come si prepara..

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso a cornetto
  • 1 peperone verde a cornetto
  • 180 g di pomodori datterini
  • 1 cipolla grossa
  • 2 spicchi di aglio
  • 10 g di capperi
  • 40 g di zucchero
  • 40 g di pangrattato
  • 2 dl di aceto
  • 2 cucchiai di aceto di vino rosso
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • sale q.b.

Preparazione (ricetta facile- preparazione 40 minuti):

Lavate i peperoni, tagliateli a metà, eliminate i semi e la parte bianca legnosa poi spezzettateli con le mani in pezzi non troppo grandi.

Pulite le cipolle e tagliatele a spicchi, tagliate anche l’aglio a fettine.

Lavate i pomodorini, tagliateli longitudinalmente e metterli in un colino a perdere l’acqua di vegetazione.

In una padella antiaderente versate 4 cucchiai di olio, mettete anche cipolla, aglio e fate rosolare qualche secondo quindi inserite anche i peperoni, i pomodorini, i capperi, salate poi chiudete con il coperchio e lasciate cuocere per circa 15 minuti a fuoco basso.

Aprite il coperchio versate il vino e alzate la fiamma quando non sarà evaporato, aggiungete lo zucchero e mescolate, chiudete con il coperchio e proseguite la cottura per altri 15 minuti (nel caso si asciugasse troppo aggiungete poca acqua calda).

Nel frattempo preparate la farcia: in una padella versate due cucchiai di olio e il pangrattato fate andare fino a quando non sarà dorato, togliete dal fuoco aggiungete l’aceto di vino rosso e mescolate con un cucchiaio di legno e tenete da parte.

Sistemate la peperonata in un piatto da portata e cospargetela con il pangrattato.

E’ consigliabile lasciare a riposo i peperoni per un paio di ore prima si servirli in modo che i sapori si stabilizzino.

Servite il piatto freddo o tiepido.

peperoni alla salentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *