Orzo al limone e timo

orzotto con limoneChi  mi segue avrà visto sui social che sono reduce da un blogtour di cinque intensi giorni trascorsi nel Piceno alla scoperta di un fantastico territorio di cui vi racconterò presto, è stato un viaggio non solo nei luoghi ma anche fra i sapori, cinque giorni tra assaggi delle eccellenze gastronomiche locali rielaborate da chef di grande livello (hastag ufficioso fra noi del gruppo #cinquechiliincinquegiorni).

Immersa fra tanta bontà e bellezza visiva dei piatti non mi sono risparmiata nulla (ma proprio nulla) dall’antipasto al dolce perchè ogni lasciata sarebbe stata persa e io non ho voluto perdermi nulla di quella fantastica esperienza.

Ora che sono tornata però un po’ di rigore dietetico è d’obbligo in vista delle vacanze e nondimeno degli indumenti estivi che rispetto a quelli invernali non tradiscono le forme arrotondate del corpo per questo motivo ho elaborato una serie di ricette light ma gustose da proporre nei prossimi post certa che possano essere utili un po’ a tutti, a chi la forma la vuole mantenere come per chi la voglia recuperare.

Anche l’aspetto pratico non è da trascurare in questo periodo, tenendo conto che con il caldo che fà stare ai fornelli diventa un po’ un supplizio, ho scelto una ricetta che sia anche molto semplice da preparare e che richieda poco tempo come l’orzo al limone, un primo piatto dal sapore delicato e agrumato ideale per restare leggeri, ottimo quindi anche come schiscetta da portare in ufficio.

Se volete renderlo più ricco potete aggiungere del tonno oppure delle zucchine in padella cotte al dente ma vi assicuro che è buono anche così semplice.

Ecco la ricetta ideale per un light lunch del lunedì..

Ingredienti:

  • 140 g di orzo perlato
  • 1 limone bio
  • 1 rametto di timo cedrino fresco
  • olio extravergine di oliva

Preparazione:

Con un rigalimoni ricavare dei riccioli dalla scorza del limone lavato e asciugato e teneteli da parte; se non avete l’apposito utensile potete ricavare la buccia con un pelatate facendo attenzione a non asportate anche l’albedo (parte bianca del limone) poi con uno spelucchio a lama piatta (o un coltellino a lama affilata) ricavate delle striscioline sottili.

Sciacquate l’orzo sotto l’acqua corrente per rimuovere eventuali impurità e scolatelo.

Mette l’orzo a bollire in 400 ml di acqua salata alla quale avrete aggiunto il succo di mezzo limone spremuto e filtrato sino a completo assorbimento dell’acqua.

Una volta cotto eliminate l’acqua in eccesso e  tenete da parte.

In una padella versate due cucchiai di olio 1 cucchiaio di buccia di riccioli di buccia limone e un rametto di timo e fate insaporire un minuto a fiamma bassa (l’olio non deve friggere).

Una volta insaporito spegnete la fiamma aggiungete l’orzo e mescolate accuratamente.

Impiattate e servite decorando con altre scorzette di limone, delle foglioline di timo fresco e se volete un sapore limonato deciso aggiungete ancora un po’ di succo di limone fresco.

Si consuma freddo o volendo anche tiepido.

Per una versione ancora più light condite l’orzo tutto a crudo omettendo di ripassarlo in padella.

Orzotto con limone e timo

Curiosità: sapevate che il Thymus citriodorus non perde le sue qualità olfattive dopo l’essiccazione bensì ne vengono esaltate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *