Mousse al cioccolato e baileys

Mousse al cacao e baileysCi sono storie della vita che lasciano il segno, sofferenze che restano silenti nel proprio cuore con le quali impari a convivere, quasi ti fanno compagnia, alla fine non ci fai quasi più caso pur sapendo che sono lì, come fossero custodite in un cassetto chiuso a memoria di un passato che è andato e che probabilmente non tornerà più.

Sono proprio come le cicatrici, ti dimentichi di averle ma sai che ci sono e quando per qualche motivo ci passi sopra la mano senti una staffilata che passa diretta dalla testa al cuore e in un istante il dolore che avevi provato torna vivido; purtroppo anche l’empatia fa questo effetto, di farti rivivere un passato doloroso attraverso il dolore attuale di qualcun altro.

E’ stato un week end di nuvole e pioggia per me, non solo meteorologica, di ricordi tumultuosi e di sentimenti ballerini mi ci voleva quindi qualcosa di forte che mi tirasse su e mi stordisse un po’ così mi sono ricordata di questa ricetta americana, la “mousse al cioccolato e baiyles”, uno di quei liquori che a noi donne piace molto, così mi sono messa all’opera esorcizzando i cupi pensieri e tramutandoli in qualcosa di buono perchè l’amaro della vita può sempre essere eliso da qualcosa di dolce.

Un dessert che chiama “convivialità”, perfetto quindi come fine pasto da servire agli ospiti soprattutto se sono amanti dell’ebbrezza alcoolica che in questa mousse tuttavia è appena percettibile e devo dire sta molto bene in contrasto al sapore del cacao.

Per spezzare il gusto è bene accompagnarlo con cialde croccanti da pucciare nella mousse, io ho scelto quelle della Bussy perchè è una marca storica, nata nel 1967 come società artigianale e da qualche decennio indirizzata all’industria alimentare, che ha una varietà infinita di forme, colori e varianti, vi basterà dare un’occhiata al loro “mondo di cialde” per innamorarvene.

Forte, ricco di sapore, estremamente goloso e dalla consistenza vellutata, è un dessert  indicato per i caratteri decisi e dai gusti esigenti..

Vi lascio le istruzioni per farla ma se avete molta voglia di “sperimentare” troverete anche la ricetta della heavy cream, da utilizzare al posto della panna, per realizzare la ricetta americana originale..

Con questa ricetta partecipo al Contest di Bussy (@bussy1967), potete farlo anche voi postando le vostre ricette con le cialde Bussy sul vostro profilo Facebook e Instagram utilizzando i seguenti hashtag: #bussy1967 #mybussy #bussy4theblogger

Passate sul profilo Instagram (cucinaserena) e Facebook a votare la mia ricetta!

Ingredienti:

Tempo 25 min + 60
persone quantità 3/4
  • 165 ml panna fresca (o heavy cream – vedi ricetta in calce-)
  • 100 g di zucchero semolato
  • 60 ml di bailyes
  • 60 g di cacao
  • 10 g di gelatina in fogli
  • 1/2 bacca di vaniglia* (oppure 13 ml di estratto)
  • 30 ml acqua fredda
  • cialdine Amour Bussy

Ingredienti per la heavy cream:

  • 125 ml di latte fresco
  • 40 g di burro a temperatura ambiente

Preparazione della mousse:

Per prima cosa mettete la gelatina in ammollo in acqua fredda per circa 10 minuti.

Nel frattempo setacciate il cacao e unitelo allo zucchero, aggiungete i semi del baccello di vaniglia e mescolate per ottenere un composto polveroso omogeneo.

Prendete la panna dal frigorifero (deve essere ben fredda per cui tiratela fuori solo al momento di utilizzarla), tenetene da parte un paio di cucchiai poi unitevi le polveri precedentemente mescolate e montate con la frusta elettrica a velocità sostenuta sino a quando non si formeranno i becchi.

Strizzate la gelatina, eliminate l’acqua e scolatela in un colino a maglie strette per raccoglierla tutta quindi trasferitela in un’altra ciotola, aggiungete un cucchiaio di acqua tiepida e fatela liquefare alla massima potenza per 10 secondi (non di più perchè la gelatina si scioglie a 40°C e le temperature troppo alte diminuiscono la capacità gelatificante). Questa operazione può essere fatta anche sul fuoco in un pentolino a fiamma molto bassa.

Fatela stiepidire alcuni secondi poi versatela nella panna liquida fredda (2 cucchiai) che avevate tenuto da parte per raffreddarla* quindi mescolate, unite il tutto al composto di panna montata, aggiungete poi il bailyes e mescolate con cura, cercando di non smontare la panna, fino a che non avrete ottenuto un composto omogeneo.

Ripartite la mousse nelle coppette e alloggiate subito nella parte più bassa del frigorifero per farla raffreddare**. Tempo di riposo almeno 1 ora.

A momento di servire riprendete le coppette inserite nella mousse alcune cialde e servite.

Mousse al cacao con bailyes

Nel caso voleste fare la ricetta originale che prevede l’impiego della heavy cream (una sorta di panna dalla consistenza più grassa della nostra) ecco il procedimento:

Mettete il burro già morbido in un pentolino a sciogliere a fiamma bassa avendo cura di girarlo per facilitare il passaggio dallo stato solido a quello liquido ma toglietelo dal fuoco quando non sarà ancora completamente fuso.

Lasciatelo raffreddare un po’ dopodichè versatelo in una ciotola capiente, aggiungete il latte e con una frusta elettrica mescolate per amalgamare, continuate a mescolare sino a quando non avrete ottenuto un composto denso e schiumoso.

Chiudete la heavy cream in un contenitore ermetico e mettetela a riposare in frigorifero per 24 ore prima di utilizzarla.

Nel procedimento sostituitela alla panna.

Nota: *E’ importante che la gelatina venga raffreddata prima di essere unita ad un ingredienti freddi come in questo caso la panna deve essere aggiunta ad un ingrediente freddo ad esempio la panna montata ciò serve ad evitare che lo sbalzo termico crei grumi colla di pesce.

**Altrettanto importante è mettere subito la mousse in frigorifero perchè il raffreddamento molto rapido permette la formazione di una gelatina meno resistente che mantiene la consistenza areosa e morbida della mousse.

Ti è piaciuta la mia ricetta e non vuoi perdere le prossime? Seguimi sulla mia pagina  Facebook Cucinaserena.  Mi trovi anche su Instagram, Twitter e Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *