Canederli di panettone

ricette per riciclare il panettonePrimo post dell’anno non poteva che essere un dolce come buon augurio di dolcezza che vi accompagni in questo nuovo anno che ha appena fatto capolino alle nostre porte.

Come vederlo dipende da noi.. chi è superstizioso lo guarderà con sospetto io non lo sono per cui lo accolgo con benevolenza come numero primo auspicale.

La somma di 2017 infatti da’ come risultato 1, un numero che per la numerologia, la Kabbalah e Pitagora corrisponde al principio, alle nuove partenze, ai nuovi inizi ed è così che voglio vedere questo nuovo anno come una nuova opportunità, un nuovo inizio che porti aria fresca e una ventata di belle novità.

Ci sarà tutto un anno per scrivere le pagine della nuova agenda ma l’approccio mentale credo influisca sul modo di vedere le cose e anche sui risultati che ci prefiggiamo di ottenere, la convinzione e la forza mentale infatti sono fondamentali per i risultati ambiti: accogliamo quindi l’anno appena arrivato con grinta ed un bel sorriso lasciandoci alle spalle un 2016 a detta di molti non proprio brillante.

Se alcune situazioni risultano stantie è possibile dargli una nuova veste trasformandole in qualcosa che abbia un aspetto più “appetibile”, proprio come questo dolce ottenuto dalle rimanenze dei panettoni ricevuti durante le feste ma talmente buono da meritare il rango di goloso dessert e non di una semplice ricetta di riciclo.

I Canederli sono una passione da sempre, lo scorso anno quando sono stata ai mercatini di Bolzano ho assaggiato quelli locali (scoprendo che le dimensioni originali sono ben più grandi di quelli che ero solita fare), li faccio spesso salati ma li ho sperimentati anche in versione dolce con la ricetta della nonna di un vecchio amico e ora grazie alla cara Elena mi sono cimentata, con alcune personali modifiche, persino in quelli di panettone che hanno riscosso, al pari degli altri, un grande successo.

Per i più golosi sono ideali con un cuore di crema alle nocciole ma se come me preferite un sapore meno dolce vi consiglio di farcirli con la confettura di lamponi che con il suo sapore aspro contrasta il dolce del panettone donando un gusto più equilibrato a questo dessert.

Vi lascio la ricetta, un’idea simpatica e buona da proporre in questo finale di coda delle festività natalizie ancora in corso..

Tempo 25 + riposo
persone quantità 2/3

Ingredienti:

  • 175 g di panettone sbriciolato (75 g per la ricetta + 100 g per la copertura)
  • 150 g di ricotta soda
  • 60 g di burro morbido
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 25 g di farina 00
  • 10 g di pangrattato
  • 10 g di zucchero
  • ½ arancia – scorza grattugiata
  • crema di nocciole o confettura di lamponi q.b.

Preparazione:

Per prima cosa mettete delle porzioni di crema alla nocciola o di marmellata della grandezza di una noce su della stagnola ben distanziati fra di loro e poneteli in freezer.

Mettete poi la ricotta in colino a perdere il siero in eccesso.

Sbriciolate il panettone e tenetelo da parte.

Un una ciotola lavorate metà burro con lo zucchero e la scorza di arancia fino ad ottenere una crema.

Inserite quindi prima l’uovo intero + il tuorlo e lavorate con le fruste, poi la ricotta lavorando il tutto per alcuni secondi, aggiungete infine gradualmente (con le fruste in movimento a velocità bassa) la farina  e il pangrattato.

Una volta ottenuto un composto omogeneo aggiungete il panettone sbriciolato (75 g), mescolate accuratamente poi mettetelo in frigorifero a rassodare coperto da pellicola per almeno un’ora.

Trascorso questo tempo riprendete l’impasto dal frigorifero prelevatene delle porzioni, schiacciatele leggermente nel  palmo della mano inumidita inserite nel centro una noce di crema alla nocciola e/o di marmellata appena prelevati dal freezer richiudete e pirlate il composto per dargli la forma del canederlo.

Mentre ultimate la preparazione dei canederli mettete una pentola con acqua sul fuoco e portatela ad ebollizione, quando bollirà tuffatevi, pochi alla volta, i canederli e fateli cuocere per circa 6 minuti girandoli delicatamente di tanto in tanto.

Quando saranno cotti adagiateli su di un telo di cotone ad asciugare.

Nel frattempo in una padella fate fondere a fuoco molto basso l’altra metà del burro, fatevi tostare gli altri 100 g di panettone sbriciolato quindi aggiungete i canederli e fateli rotolare nel pangrattato cercando di farlo aderire su tutti i lati.

Vanno serviti caldi.

Canederli dolci di panettone

Nota: Al centro della tavola lascio una o due ciotoline con una porzione aggiuntiva di crema alla nocciola o di marmellata per i più golosi che volessero un aggiunta in cui pucciarli.

Se ti è piaciuta questa ricetta e non vuoi perdere le prossime metti il like sulla mia pagina   Facebook Cucinaserena o seguimi su Instagram o Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.