Zimtsterne stelle alla cannella

Stelle di cannella biscotti tipici nataliziSe siete alla ricerca delle ultime idee da regalare e assaporare durante le feste provate questi biscotti gluten free- senza farina a base di mandorle zucchero e albume e sentirete che delizia.

Il termine Zimtsterne letteralmente significa stelle di cannella  da zimt=cannella e sterne=stelle, da molti vengono associati alla tradizione tedesca ma in verità la loro origine è Svizzera (del cantone tedesco), in seguito poi si sono diffusi in gran parte dei Paesi di lingua tedesca dove sono stati adottati in particolare da Austria e Germania località in cui è facile trovarli nei “Konditorei” (“pasticcerie” in tedesco) e sui banchi dei mercatini natalizi.

Sembra che a renderli natalizi sia la glassa bianca che rievoca la neve e secondo alcuni avrebbero addirittura una funzione propiziatoria per il nuovo anno.

Di questo periodo non vi è blog che si rispetti che non abbia in elenco fra le ricette dolci natalizie queste delizie e non potevo essere quindi da meno anche perchè sono fra i miei biscotti preferiti essendo fatti con la cannella la spezia che prediligo in assoluto.

Mentre li preparate l’aria si permea di un odore intenso di cannella che rende suggestiva l’atmosfera della casa e rievoca in ,un moto di pensiero repentino, il Natale.

Non vi resta che provarli ma posso garantirvi che l’odore ed il loro gusto conquisteranno chi li riceve in dono e quanti avranno il privilegio di assaporarli.

Nel lasciarvi la ricetta vi auguro un sereno Natale da trascorrere nel calore dell’affetto dei vostri cari..

Con questa ricetta  partecipo al Giveaway di Batuffolando Ricette “Lievitati e biscotti di Natale”
Tempo 30 + riposo
persone quantità 30

Ingredienti:

  • 3 albumi
  • 250 g di zucchero a velo
  • 250 g di mandorle tritate con la pelle
  • 2 cucchiaini da tè di cannella

Preparazione:

Montate gli albumi a neve molto ferma.

Passate al setaccio lo zucchero a velo e aggiungetelo gradualmente agli albumi montati con movimenti delicati dal basso verso l’alto e continuate a lavorare il tutto fino a quando non avrete ottenuto una crema lucida.

Mettete metà degli albumi in una ciotola e poneteli in frigorifero coperti da pellicola trasparente (vi servirà dopo per glassare i biscotti).

Mescolate le mandorle e la cannella poi unitele all’altra metà degli albumi montati a neve poi coprite l’impasto con la pellicola e mettete anch’esso in frigorifero a riposare per almeno mezz’ora.

Trascorso il tempo di riposo riprendete l’impasto con le mandorle e stendetelo su di un tavolo cosparso di zucchero a velo ad uno spessore di 1 cm.

Distribuitevi poi sopra la glassa che aveva messo in frigorifero con una spatola a scalino.

A questo punto utilizzate lo stampino che vedete nella foto per ricavare le stelle comprimendo lo stampino dopo averlo inserito nell’impasto poi sollevate il biscotto, aprite la morsa dello stampo e adagiate la stella su di una leccarda ricoperta di carta forno o di un tappetino in silicone.

Fate riposare le stelle in frigorifero fin quando non sentite che i bordi sono asciutti (circa 20 minuti) prima d’infornarle.

Scaldate il forno a 150° infornate i biscotti e fateli cuocere per 15 minuti.

Sfornateli e lasciateli raffreddare.

Precisazione: Il procedimento che vi ho appena descritto è quello indicato sul ricettario allegato al tagliabiscotti ed è anche lo stesso metodo che ho visto fare dal maestro Knam in una edizione di Bake off tuttavia se non avete il l’apposito cutter come quello della foto potete sagomarli qualsiasi altro a forma di stella poi cuocete i biscotti e dopo averli fatti raffreddare mettete un cucchiaino di glassa nel centro di ogni biscotto e con la coda di un cucchiaino da tè allungate la glassa verso le punte delle stelle. Vedrete verranno altrettanto bene.

come fare le stelle di cannella

Lasciate asciugare bene la glassa prima di servirli.

Stelle alla cannella

Nota: Per glassare i biscotti è possibile utilizzare la ghiaccia della Decora allungandola con l’acqua avrete una glassa perfetta che si asciugherà minor tempo rispetto a quella fatta con albumi freschi.

Se ti è piaciuta questa ricetta e non vuoi perdere le prossime metti il like sulla mia pagina   Facebook Cucinaserena o seguimi su Instagram o Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.