Spaghetto quadrato al pesto di sedano e noci

Spaghetto quadrato al pesto si sedano e nociAnche quest’anno ho voluto partecipare alla Giornata mondiale della pasta che il 25 ottobre celebra in tutto il mondo  questo alimento antico e completo che fa bene alla salute e rispetta il pianeta.

La pasta è sana poichè ricca di nutrienti quali fibre, proteine, vitamine, carboidrati complessi a lento assorbimento tutte caratteristiche che ne fanno un alimento completo e per questo motivo fra i più consumati, inoltre è “amica dell’ecosistema” perchè il suo impatto ambientale e la quantità di CO2 rilasciata durante le fasi di produzione e trasformazione è molto basso.

Anche Aifb prende parte a tale evento mondiale dedicandogli la giornata odierna del calendario del cibo italiano di cui è ambasciatrice Tamara Cinciripini che ci rivela nei dettagli quale sia l’origine di uno degli alimenti più consumati al mondo le cui prime attestazioni di consumo sembrerebbero attribuite alla Cina mentre la storia la colloca nel Mediterraneo, forse nel 400 a.c. ad opera degli etruschi, ed infine da molti ricondotta all’Italia per opera dei pastifici italiani che hanno contribuito alla sua fama attuale.

Quest’anno il luogo d’incontro per tutti i pastai del mondo sarà Mosca perchè la Russia rappresenta un mercato strategico per la pasta italiana essendo aumentato in questo paese il gradimento di quella italiana in particolare, anche se il legame fra Russia ed Italia, relativamente a questo prodotto, sembrerebbe avere radici più antiche quando nell’800 dai porti russi partivano navi cariche di grano alla volta del porto di Napoli o Imperia dove questa materia prima veniva ricevuta e lavorata nei pastifici locali di Gragnano, Torre Annunziata, Napoli. Attualmente il 57% del mercato estero è foraggiato dalla produzione Italiana, in sostanza un piatto di pasta su 4 nel mondo (3 su quattro in Europa) è prodotto dai nostri pastifici.

Ma nonostante nel mondo la pasta più consumata sia di quailità italiana le modalità di cottura ed i condimenti  divergono dalla nostra mutando a seconda dei gusti e delle tradizioni dei paesi dove vengono cucinanti; basti pensare che l’attuale first lady della Casa Bianca Michelle Obama la cuoce nella pentola a pressione (casualmente in linea con l’orientamento dello chef Davide Scabin che ha rilanciato la cottura ecologica attraverso questo metodo) che nei paesi asiatici viene preparata nel wok e condita con miele, yogurt o soia mentre in Brasile viene condita con il molho branco, una sorta di besciamella fatto con burro o margarina, latte o panna, maizena, sale e pepe.

Stando alla ricerche della Doxa nel bel paese il 67% dei nostri connazionali preferisce gli spaghetti rispetto ad altre tipologie e formati di pasta ho voluto quindi assecondare questa tendenza (che è anche la mia) onorando questa giornata con uno spaghetto che ha una veste più innovativa, lo spaghetto quadrato, che vi propongo condito con un pesto di sedano e noci, un primo piatto assaggiato nello stand del pastificio produttore di questo formato di pasta durante un evento wine&food tenutosi a Roma a giugno scorso.

Per una versione raw-vegan del pesto è possibile omettere del tutto il parmigiano, io l’ho provato anche senza ed è risultato più delicato ma sempre di gusto gradevole, in ogni caso per arricchirne il sapore è possibile aggiungere eventualmente un cucchiaio di formaggio cremoso vegan.

Se volete festeggiare anche voi la giornata mondiale della pasta  con questo spaghetto semplice, colorato, leggero e sano, ecco la ricetta per realizzarlo..

calendario del cibo italiano

Tempo 30 min
persone quantità 2

Ingredienti:

  • 80 g di foglie di sedano
  • 35 g di gherigli di noci
  • 60 g di parmigiano reggiano
  • 1 cucchiaino da te scarso di aglio liofilizzato*
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • un cucchiaino di granella di nocciole (o di noci)
  • 160 g di spaghetto quadrato la Molisana

Preparazione:

Dopo aver lavato e strizzato con una centrifuga per insalate le foglie di sedano mettetele in un mortaio o per fare più veloci nel bicchiere del minipimer.

Con un pelapatate, dopo aver asportato i filamenti della corteccia più esterna della costa di sedano, ricavate quatto o cinque ciuffetti ed immergeteli in acqua e ghiaccio per fargli assumere la forma arricciata.

In un pentolino fate appena scaldare le noci affinchè tirino fuori l’aroma (attenzione a non farle bruciare) poi spezzettatele ed inseritele nel mortaio o nel bicchiere del minipimer insieme alle foglie di sedano.

Aggiungete quindi l’aglio liofilizzato (o aglio normale), il parmigiano, il sale, il pepe ed una generosa quantità di olio extravergine d’oliva di qualità delicata quindi pestate con il pestello, o tritate il tutto con il minipimer, sino ad ottenere un composto omogeneo.

Nel frattempo cuocete la pasta scolatela al dente (lasciando da parte un po’ di acqua di cottura), conditela con il pesto ed aggiungete poca acqua di cottura che avete tenuto da parte affinchè si formi una cremina.

Infine mettete in piccolo pentolino un filo di olio quando sarà caldo (ma non bollente) tuffateci per pochi secondi i fili di gambo di sedano che avete tenuto da parte, dopo averli asciugati accuratamente per evitate schizzi quando li calate nell’olio caldo, poi tirateli su con una pinza o una retina per fritti (per non bruciarli deve essere un tempo di cottura davvero breve).

In un altro pentolino fate scaldare la granella di nocciola o di noci per far uscire l’aroma.

Ultimate il piatto arrotolando cospargendo la pasta con la granella di frutta secca ed i ciuffi di sedano.

Per un piatto più saporito aggiungete dell’altro parmigiano oppure un cucchiaio di ricotta ammorbidita con poca acqua di cottura della pasta calda in modo che assuma una consistenza cremosa.

Spaghetti con pesto di sedano raw

Nota: *Io preferisco utilizzare l’aglio liofilizzato perchè è più delicato e non copre quello più leggero del sedano ma se non temete i sapori più forti potete sostituirlo con uno spicchio di aglio fresco.

Credits:

http://www.italiaatavola.net/alimenti/tendenze-e-mercato/2016/5/27/mosca-world-pasta-day-2016-approfondimenti-assaggi-ad-hoc/44641

http://www.insalutenews.it/in-salute/a-mosca-il-world-pasta-day-2016/

Supply of pasta by La Molisana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.