Crostata con confettura di Prugne

20151006_190922E’ un dolce classico per eccellenza, di quelli intramontabili, ricordo dell’infanzia ed al cui pensiero si evoca subito il calore di casa e di feste in famiglia.

Le facevano le nostre nonne, le hanno fatte le nostre mamme che ci hanno insegnato, a loro volta, a farle così come le prepariamo oggi per i nostri cari siano mariti, figli, parenti ed amici.

È una ricetta molto antica, sembra infatti che una pasta molto simile fosse già conosciuta attorno all’anno 1000 e che iniziò ad essere prodotta dopo l’introduzione della canna da zucchero dal Medio Oriente ma la prima ricetta codificata di crostata risale al XIV sec. ed è stata inserita da Taillevent nel suo manoscritto Le Viandier.

Il ripieno classico per la crostata è la marmellata come quella che vi propongo ma potete farcirla con crema, lemon curd, pasta di nocciole.

La ricetta tratta da “Sale&Pepe” è veloce perchè non prevede cottura alla cieca (cottura parziale della frolla per evitare che il ripieno la inumidisca eccessivamente), se andate di fretta ma non volete rinunciare ad un dolce per la colazione o la merenda non indugiate oltre e vede qui come farla..

Tempo 55 minuti
persone quantità 8

Ingredienti:

  • 300 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 110 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 turlo
  • 1 pizzico di sale
  • marmellata di prugne q.b.
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Preparazione:

In una ciotola versate la farina, il sale, lo zucchero mescolate ed aggiungete il burro freddo tagliato a pezzetti, amalgamate fino ad ottenere un impasto grumoso, a questo punto aggiungete l’uovo ed il tuorlo ed impastate molto velocemente finchè otterrete un impasto compatto.*

Avvolgetelo nella pellicola e riponetelo in frigorifero a riposare per mezz’ora.

Trascorso il tempo di riposo riprendete l’impasto mettetelo tra due fogli di carta forno e stendetelo ad uno spessore di circa mezzo centimetro, ricavate un disco tondo che arrotolerete su di un mattarello infarinato.

Srotolate lentamente la frolla sullo stampo da 24 cm precedentemente imburrrato ed infarinato (in alternativa potete mettere nello stampo della carta forno come ho fatto io) lasciandola sbordare dalla teglia.

Eliminate l’eccesso d’impasto con una rotella taglia pasta e punzecchiate il fondo con l’apposito attrezzo per crostate oppure, se non l’avete, con i rebbi di una forchetta.

Versate all’interno la marmellata che preferite, precedentemente mescolata con il succo di limone, e distribuitela uniformemente con una spatola.

Con la pasta avanzata potete fare le classiche strisce o delle decorazioni a vostra fatasia con gli stampini per biscotti come ho fatto io.

Cuocete in forno statico a 180° per 30/35 minuti.

Nota: La pasta frolla va lavorata molto velocemente perchè il calore delle mani tende a sciogliere troppo il burro facendo impazzire l’impasto che perderebbe la necessaria consistenza compatta. Per questo viene sempre lasciata riposare in frigo una mezz’ora prima di utilizzarla per far rapprendere la frolla ed evitare che si rompa quando verrà stesa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.