Barrette di Quinoa kamut e frutti rossi

barrette di kamut e quinoa

Ero alla ricerca di uno snack leggero e salutare da consumare prima della palestra, cercando nell’arsenale di libri di cucina che ho a casa ho trovato questa in uno dei miei preferiti “Profumo di biscotti” di Rossella Venezia e mi è sembrata perfetta!

La quinoa infatti ha proprietà benefiche sui muscoli, è ricca di vitamine, sali minerali fornisce una buona pozione di proteine ed è quindi energizzante.

Il risultato è uno barretta dal sapore delizioso, particolare ed indicata anche per chi segue diete ipocaloriche.

Pratica da portare in borsa e per essere consumata con discrezione ovunque.

La ricetta fa al caso vostro!? Allora guardate qui come si fanno..

Tempo 30 min (+  riposo/cottura)
Persone
16 pz

 

 

 

Ingredienti:

  • 150 g di farina bianca di kamut
  • 70 g di quinoa
  • 50 g di fruttosio
  • 50 g di mirtilli rossi essiccati
  • 2 tuorli
  • 100 g di burro freddo a pezzetti
  • 30 ml di latte

Preparazione:

In una ciotola mescola farina, quinoa, zucchero e mirtilli rossi tritati grossolanamente.
Disponi il composto a fontana e farci un buco al centro, versa i tuorli e il burro a fiocchetti.
Mescola amalgamando tutti gli ingredienti e aggiungi il latte.
Impasta velocemente fino ad ottenere una palla compatta.
Avvolgi nella pellicola e riponi in frigo per almeno trenta minuti.
Accendi il forno e portalo ad una temperatura di 180 gradi.
Riprendi l’impasto, mettilo tra due fogli di carta forno e stendilo con il mattarello fino a uno spessore di 3-4 mm.
Taglia tante barrette lunghe 8 cm e larghe 2,5 cm
Confesso che per questa operazione mi sono aiutata con un righello ed una rotella taglia pasta.
Una volta ottenute le barrette cuocetele in forno per circa 15 minuti fino a doratura.
Conservare in una scatola di latta o un barattolo a chiusura ermetica per 10-15 giorni (sempre che avanzino..)

20150106_012541

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.